Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
04 gennaio 2019

Africa Eco Race, Botturi controlla

print-icon

Nuova vittoria di tappa per il pilota Yamaha, cadute per Agazzi e Pegoraro, che si ritira. Tra i side by side Scandola-Scandola e Ceci-Bioli in rimonta

AFRICA ECO RACE: LE TAPPE

LO SPECIALE MOTORI

Se Ullevalseter chiama, Botturi risponde

Dopo la vittoria nella seconda tappa per il norvegese, il pilota di Lumezzane ha risposto nella terza, incrementando anche di un minuto il vantaggio in classifica generale tra le moto. Giornata difficile per Agazzi, caduto senza conseguenze, ma soprattutto per Mario Luciano Pegoraro, che si è rotto un braccio e il naso: «Purtroppo sono andato troppo veloce – ci ha detto il pilota di Energia & Sorrisi al bivacco-. Su una serie di tre cunette ho copiato le prime due ma sono stato sbalzato sulla terza. Ho fatto un volo di venti metri. Domani si torna a casa, vado a farmi operare».

Botturi dal canto suo è soddisfatto: «Ho passato Ulli e ho preso un po' di vantaggio ma poi ho fatto un piccolo errore di navigazione e mi ha recuperato qualcosa. Ad ogni modo sono riuscito a guidare bene e a prendere un po' di margine». Ora Botturi ha oltre 7' da gestire, ma non sembra intenzionato a fare una gara passiva: «Domani proviamo a spingere un po', senza esagerare». Se il distacco del norvegese non cambia di molto, è più indietro invece Agazzi, caduto intorno al chilometro 200: «È stata una tappa davvero dura – ha ammesso al bivacco-, c'erano molti sassi e uno mi ha fatto un brutto scherzo». Agazzi ha perso quasi 16 minuti su Ullevalseter, nella generale ora è a 45'53” da Botturi.

Buona anche oggi, per il terzo giorno consecutivo, la prova di Domenico Cipollone. Il pilota del team Energia & Sorrisi ha aggiunto un altro settimo posto e mantiene la stessa posizione nella classifica generale. Nessun cambiamento comunque tra i primi nove in classifica: recupera due posizioni uno stoico Paolo Caprioni (12esimo), che comanda la graduatoria riservata alle bicilindriche. Cinque posizioni guadagnate anche per Arredondo (14esimo), quattro per Franco Picco (28esimo).

Nella gara delle auto continua il dominio del buggie di Laure-Crespo

Dietro il loro Optimus ben 16 minuti per trovare Strugo-Borsotto. Tra gli italiani, dopo il ritiro dei gemelli De Lorenzo, sono i side by side di Scandola e Ceci a tenere in gioco i nostri colori. I veronesi tengono duro in quinta posizione di categoria nonostante Michelangelo abbia la febbre a 40, Paolo e Sara invece hanno risolto finalmente i problemi di surriscaldamento e sperano che la fortuna giri finalmente in loro favore.

La gara prosegue con la quarta tappa, da Assa a Fort Chacal: 495 chilometri, di cui solamente 2 di trasferimento: si inizia su fondo duro, ma andando avanti i concorrenti incontreranno anche sabbia e qualche chilometro di dune.

Classifica generale moto

Pos Nat. Pilotes Marque Diff 1er
1 103 ita BOTTURI Alessandro YAMAHA  
2 100 nor ULLEVALSETER Pal Anders KTM 00:07:07
3 116 ita AGAZZI Simone HONDA 00:45:53
4 109 svk BENKO Martin KTM 01:16:38
5 102 nor JENSEN Felix JI BYGG 01:43:48
6 157 fra CAVELIUS Philippe KTM 01:59:26
7 123 ita CIPOLLONE Domenico KTM 02:05:02
8 141 gbr KAYE Richard KTM 02:12:16
9 133 swe RAHM Henrik KTM 02:39:13
10 129 fra HAMARD Stephane HUSQVARNA 02:56:26
11 106 fra CARILLON Patrice KTM 03:08:35
12 114 ita CAPRIONI Paolo KTM 03:14:01
13 104 svk ZATKO Jan KTM 03:16:39
14 101 gtm ARREDONDO Francisco KTM 03:19:09
15 139 gbr MABBS David KTM 03:25:50

africa eco race

  • tag

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi