Please select your default edition US
Set Default:
Go
Your default site has been set for 7 days
Caricamento in corso...
13 dicembre 2016

NBA, i Clippers vincono in volata contro Portland

print-icon

Chris Paul e compagni conquistano il successo contro i Blazers per 121-120, al termine di un match in equilibrio per 48 minuti. Blake Griffin chiude a quota 26 punti, mentre a Portland non bastano i 49 realizzati dal duo Lillard-McCollum

La partita più divertente e combattuta della notte è quella dello Staples Center tra L.A. Clippers e Portland Trail Blazers, vinta in volata dai padroni di casa per 121-120. Tra i losangelini si rivede Raymond Felton, al ritorno in campo dopo due gare di assenza a causa della morte della nonna: il playmaker gioca minuti importanti nell’ultimo e decisivo quarto come quinto uomo da affiancare al quartetto di intoccabili schierati da Doc Rivers. Porland comincia bene il match e nel secondo quarto, grazie a un parziale di 33-18, rientra negli spogliatoi in vantaggio sul +4. Il sostanziale equilibrio alla pausa viene confermato per tutto il secondo tempo, in una partita in cui entrambe le squadre combinano per un totale di 21/44 al tiro dalla lunga distanza, aprendo bene il campo e concedendosi ripetute incursioni al ferro.

Vittoria nel finale – I Blazers non mollano mai, nonostante i ripetuti tentativi di allungo dei padroni di casa, restando aggrappati all’incontro e riuscendo a mettere il naso avanti negli ultimi cinque minuti di gioco, grazie al piazzato di un Mason Plumlee da 18 punti, 7 rimbalzi, 6 assist e 5 stoppate. L'episodio che gira la gara in favore dei Clippers è una giocata da quattro punti di J.J. Redick, tutti lucrati dalla lunetta. Il numero 4 tenta la conclusione dall'angolo proprio di fronte alla panchina dei Blazers, con Maurice Harkless in recupero difensivo che salta a contestare il tentativo del tiratore da Duke. Per gli arbitri è un fallo sul tiro da tre, una decisione che fa infuriare coach Stotts, che regala anche il quarto giro in lunetta a Redick beccandosi un fallo tecnico. È il colpo del ko per Porland che si ritrova a due possessi di distanza dopo che CP3 mette il sigillo sul successo dei Clippers con la tripla che condanna definitivamente gli ospiti. 

Tensione nel finale - Blake Griffin chiude a quota 26 punti, 12 rimbalzi e 6 assist; sono 21 i punti di Chris Paul con 14 assistenze, mentre J.J. Redick manda solo una tripla a bersaglio ma scrive 19 a referto. Chi invece la gara non la chiude sul parquet (per una volta non a causa della sua scarsa percentuale ai liberi) è DeAndre Jordan, che esce dal campo assieme a Evan Turner dopo una doppia espulsione ricevuta a 11 secondi dal termine dell'incontro. Non bastano invece in casa Blazers i 25 punti di C.J. McCollum e i 24 di Damian Lillard, accesosi come al solito nel finale. La squadra dell'Oregon accusa la quarta sconfitta consecutiva, la striscia più lunga di questa stagione, vedendo ridursi il margine di vantaggio sui Sacramento Kings sempre più vicini al loro ottavo posto. 

Video

Tutti i siti Sky