Please select your default edition US
Set Default:
Go
Your default site has been set for 7 days
Caricamento in corso...
24 dicembre 2016

NBA, super Westbrook fa vincere i Thunder

print-icon
Wes

Russell Westbrook colleziona la 14^ tripla doppia stagionale, chiudendo il match a quota 45 punti, 11 assist e 11 rimbalzi (Foto Getty)

La tripla doppia da 45 punti, 11 rimbalzi e 11 assist di Russell Westbrook è decisiva nel regalare il successo ai Thunder. Non bastano a Boston i 34 punti e 10 assist di Isaiah Thomas

La quattordicesima tripla doppia stagionale di Russell Westbrook regala ai Thunder il 18° successo stagionale, 117-112 contro quei Boston Celtics che non più tardi di due settimane fa avevano interrotto a quota sette la striscia di gare in tripla doppia del numero 0. Il playmaker di OKC ha messo a referto  45 punti (tirando 13/25 dal campo), conditi da 11 rimbalzi e 11 assist, interrompendo la striscia di 230 gare consecutive in cui i Celtics non avevano concesso triple doppie agli avversari. “Non abbasso mai la guardia. Ogni giorno, senza sosta. Conosco un solo modo di giocare”, commenta Westbrook al termine del match, dopo che Boston si era rifatta sotto nei primi minuti della quarta frazione e in cui lui, rientrato a 8 minuti dal termine, ha piazzato 20 punti decisivi per scacciare definitivamente via i biancoverdi, 15 dei quali arrivati negli ultimi 180 secondi, chiusi con un perfetto 4/4 al tiro e 5/6 ai liberi. Un assolo straordinario, l'ennesimo in questa stagione da record per il numero 0.

Tale padre, tale figlio - Il protagonista inatteso di serata però, soprattutto nella prima parte di gara chiusa con un perfetto 7/7 dal campo, è Domantas Sabonis, che mette a referto 20 punti, massimo in carriera, con 4 triple a bersaglio fondamentali per aprire il campo e lasciare sguarnita l'area dei Celtics per le scorribande del numero zero. Molto pesanti anche i 20 punti di Enes Kanter, unico in grado di dare un contributo tangibile in fase realizzativa tra tutti i giocatori in uscita dalla panchina. Per i Thunder è un successo che significa sesto posto in solitaria a Ovest, vista la contemporanea battuta d’arresto casalinga degli Utah Jazz fermati dai Toronto Raptors.

Boston, striscia interrotta - Isaiah Thomas gioca un’altra super partita (l'ennesima in una stagione in cui si sta parlando fin troppo poco del numero 4), chiudendo a quota 34 punti e 10 assist. Tanti, ma non abbastanza per riuscire a portare a casa una vittoria che dopo le ultime quattro in fila stava diventando una piacevole abitudine. 17-13 è un record che suona familiare ai ragazzi di coach Stevens che nella passata regular season avevano raggiunto la boa delle 30 gare virando con lo stesso numero di vittorie e sconfitte. La speranza è quella di riuscire a fare il definitivo salto di qualità nelle prossime 52.

Video

Tutti i siti Sky