Please select your default edition US
Set Default:
Go
Your default site has been set for 7 days
Caricamento in corso...
26 dicembre 2016

NBA, esclusiva: Gallinari, tra Nuggets e nazionale

print-icon

VIDEO. Danilo Gallinari ci racconta in esclusiva i primi due mesi di questa regular season in altalena dei suoi Nuggets e gli obiettivi del 2017, dai playoff da conquistare con Denver agli Europei in cui provare a essere protagonista con la nazionale italiana [intervista di Zeno Pisani]

Dopo aver toccato il punto più basso nella sfida persa contro i Dallas Mavericks, Danilo Gallinari e i suoi Denver Nuggets sembrano aver intrapreso nuovamente la strada verso i playoff, in una stagione in cui i ragazzi di coach Malone non riescono mai a trovare la continuità necessaria per fare il definitivo salto di qualità. I successi arrivati contro Blazers, Knicks e la vendetta gustata a stretto giro contro i Mavs rappresentano la striscia di vittorie più lunga racimolata in questi due mesi di regular season. Neanche il tempo di alzare le braccia al cielo però, che subito Denver ha dovuto fare i conti con una nuova battuta d'arresto, prima contro i Clippers e poi in volata contro Atlanta, in una gara terminata 109-108 e chiusa con nove tiri liberi segnati tutti dagli Hawks. L'emblema di come l'altalena di risultati sembri non finire mai.

Finali persi in volata - Il record dei Nuggets al momento recita 12-18, un 40% di vittorie che tuttavia non taglia fuori dal discorso playoff la squadra del Colorado, distante soltanto una partita dall'ottavo posto dei Sacramento Kings e appaiata con i Portland Trail Blazers nel calderone della Western Conference alle spalle delle prime. A pesare (in negativo) sono i finali punto a punto che, come ci racconta anche lo stesso Gallinari nell'intervista rilasciata in esclusiva a Zeno Pisani, incidono in maniera evidente sull'andamento stagionale dei Nuggets. Infatti, in quelle che vengono definite partite clutch (ossia quelle in cui il punteggio è compreso in un margine inferiore ai cinque punti negli ultimi cinque minuti di partita), Denver ha un non invidiabile record di 12 sconfitte e 2 sole vittorie. Numeri che se invertiti farebbero tutta la differenza del mondo.

Di nuovo protagonista - L'obiettivo, come sottolineato da Danilo, è quello di riuscire a trovare il giusto equilibrio in un quintetto in continua evoluzione, che stenta ad avere linee guida chiare e che spesso non riesce a bilanciare il proprio attacco come dovrebbe, portando lo stesso Gallinari a disporre di un minor numero di tiri. Nelle ultime gare anche il numero 8 sembra essere finalmente riuscito a ripartire con le marce più alte, fissando prima il massimo stagionale a quota 27 punti contro Porland e poi mettendo a referto la prima doppia doppia stagionale da 21+11 nella già citata sconfitta contro gli Hawks. Segnali incoraggianti per lui e per la nazionale che lo aspetta questa estate per gli Europei. Nel settembre 2015 il Gallo fu protagonista e leader, decisivo nella sfida contro la Germania con il suo tiro in step back. L'importante per gli azzurri tra dieci mesi sarà dimostrare di poterne fare qualcuno in avanti.

Video

Tutti i siti Sky