Please select your default edition US
Set Default:
Go
Your default site has been set for 7 days
Caricamento in corso...
10 gennaio 2017

NBA, c'è Steph Curry in una puntata de I Griffin!

print-icon

La star di Golden State fa una breve apparizione nella conosciutissima serie tv, in una puntata ambientata a San Francisco. E Peter Griffin finisce per sostituire la figlia Riley sulle gambe di Steph in conferenza stampa 

Senza voler scomodare le apparizioni al cinema di Michael Jordan in Space Jam (1996) o quelle di Kareem Abdul-Jabbar al fianco di personaggi leggendari come  Bruce Lee (L’ultimo combattimento di Chen, nel 1978) o Leslie Nielsen (L’aereo più pazzo del mondo, due anni più tardi), a suo modo il cameo che ha visto protagonista Steph Curry in una recente puntata della popolarissima serie tv I Griffin segnala allo stesso modo il raggiungimento di una status di celebrità pop del n°30 degli Warriors che trascende decisamente i confini di un campo da basket. Peter Griffin, mentre è in fila con altra gente in attesa di acquistare un hot dog da un rivenditore ambulante, riconosce dall’altra parte della strada la superstar di Golden State. E senza formalizzarsi troppo, gli chiede immediatamente di potersi sedere sulle sue gambe — il posto solitamente riservato alla figlioletta/star Riley — durantre la successiva conferenza stampa. Gentile ed educato come da sua immagine pubblica, Curry accetta di buon grado, senza poi doversene amaramente pentire quando Peter comincia a comportarsi in maniera maleducata nel post-game, fino a far allontanare una “signora cicciona” dalla sala stampa, tra l’imbarazzo del giocatore. 

Sempre più "golden boy" - L'episodio è andato in onda negli Stati Uniti domenica sera, mentre Curry era in campo con i suoi compagni impegnato a sconfiggere i Sacramento Kings (ma ci sarà MySky anche negli Stati Uniti, no?). Sembra però che la registrazione in studio della voce di Curry da utilizzare nei dialoghi con Peter Griffin sia stata effettuata addirittura nel novembre 2015, più di un anno fa. Non è dato sapere cosa abbia poi generato il ritardo nella messa in onda dell'episodio, ma di sicuro l'apparizione di Steph non fa altro che rafforzarne quello status di "golden boy" di cui già gode sulla Baia californiana. 

Video

Tutti i siti Sky