Please select your default edition US
Set Default:
Go
Your default site has been set for 7 days
Caricamento in corso...
07 febbraio 2017

NBA LeBron e la trade Love-Carmelo: "È spazzatura"

print-icon
LeB

I Cleveland Cavaliers zittiscono in maniera definitiva le voci su un possibile scambio di Kevin Love con Carmelo Anthony: "Non andrà da nessuna parte"

La vittoria spettacolare contro gli Washington Wizards non è soltanto un toccasana per il morale e la classifica dei Cleveland Cavaliers, ma anche il modo per mettere a tacere tutte le voci delle ultime ore riguardo una possibile trade di Kevin Love. La super prestazione dell’ex giocatore dei T’wolves (una gara chiusa con 39 punti e 12 rimbalzi) è il pretesto per zittire definitivamente gli insistenti rumors che rivelavano l’interesse della squadra dell’Ohio nei confronti di Carmelo Anthony. “Di certo non sono voci che provengono da noi – ha commentato coach Tyronn Lue a fine gara -. Kevin può essere felice del fatto che tante squadre siano interessate, ma lui non andrà da nessuna parte”. Non se ne parla nemmeno, insomma. Anche perché, a detta del diretto interessato, quelle riportare sono soltanto delle bugie. “Che cosa hanno detto? Purtroppo le bugie fanno in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo i pantaloni. E questa è una bugia”. Love prende in prestito addirittura una frase di Winston Churchill, prima di proseguire. “Non è vero che LeBron ha dei problemi con me. Io sono un giocatore dei Cleveland Cavaliers e continuerò a farne parte in futuro. Il nostro obiettivo è quello di vincere con i giocatori di cui disponiamo”.

Le parole di LeBron – Ad alimentare tutto l’insistente vociare a proposito della trade erano state anche le parole al miele di qualche giorno fa rilasciate da LeBron James a proposito della complessa situazione che Carmelo Anthony sta vivendo a New York. “Voglio soltanto il meglio per il mio amico, senza preoccuparmi di quale sia”, aveva commentato il numero 23 lo scorso venerdì, scatenando un mare di commenti e speculazioni a riguardo. “Spero soltanto che lui sia felice, a New York o in qualunque altro posto. Diventa molto più semplice giocare quando tu sei felice. Ha fatto tanto per i Knicks, così come è accaduto in passato con i Nuggets. Vedremo cosa succederà”. Parole di stima nei confronti di un campione e amico (in campo e fuori), non di certo una frecciatina diretta alla dirigenza dei Cavs, così come James ha voluto precisare dopo il successo sugli Wizards. “È spazzatura – commenta il numero 23 riguardo le indiscrezioni che parlavano di ripetuti contatti con i Knicks per mettere in piedi la trade -, così come lo è il reporter che ha scritto questa notizia, soprattutto a ridosso di una gara delicata come questa. Quelli sono discorsi che si fanno fuori di qui e per noi restano soltanto questo, dei discorsi che nulla hanno a che fare con noi. Dobbiamo concentrarci su tutto quello che bisogna fare per conquistare un titolo. Il nostro GM farà un ottimo lavoro nel valutare se ci servirà qualche altro giocatore, ma al momento siamo già in una buona posizione”. A chiudere definitivamente il discorso ci pensa un sorridente Tyronn Lue: “Certo, stiamo per scambiarlo già da questa sera. 39 punti e 12 rimbalzi decisivi, ma noi adesso lo scambiamo… Non scherziamo, eh!”

Video

Tutti i siti Sky