Please select your default edition US
Set Default:
Go
Your default site has been set for 7 days
Caricamento in corso...
01 aprile 2017

NBA, difesa e Steph Curry: decima in fila Warriors

print-icon

Per la seconda volta in cinque giorni Golden State ha la meglio su Houston, battuta 107-98. Guidati in attacco da Steph Curry (24) e Klay Thompson (20), ancora meglio fa la difesa degli Warriors, che tiene i Rockets a 13 punti nel quarto quarto

Difficile tenere il ritmo dei Golden State Warriors, di questi tempi: la squadra di Steve Kerr raggiunge la decima vittoria in fila, 107-98, con la difesa prima ancora che col proprio leggendario attacco (“Penso che Draymond Green sia il miglior difensore della NBA”, le parole a fine gara dell’allenatore dei californiani). Houston, davanti nel punteggio per quasi tutta la gara, segna solo 13 punti nel quarto quarto e rimane all’asciutto per 6 minuti e mezzo: pur a due soli assist dall’ennesima tripla doppia (17 punti, 12 rimbalzi, 8 assist) anche James Harden viene costretto a una serata da 4/18 al tiro (e 2/9 da tre punti), con tutti i Rockets tenuti al 37% dal campo. A guidare gli Warriors alla decima vittoria consecutiva ancora una volta il solido contributo di Steph Curry e Klay Thompson: 24 punti per il primo, 20 per il secondo, 4 triple a bersaglio a testa ma anche un’eccellente panchina capace di produrre ben 49 punti contro i 32 dei Rockets (che usano una rotazione a solo 8 giocatori contro quella a 11 di Golden State). Tra le riserve di coach Kerr il miglior marcatore è Andre Iguodala con 14 punti (oltre a 5 rimbalzi e 5 assist), ma fondamentale anche il contributo di JaVale McGee, che chiude con 6/10 al tiro e 13 punti ma soprattutto 5 stoppate, suo massimo stagionale. 

Per i Rockets si tratta della seconda sconfitta in cinque giorni contro i Golden State Warriors e della terza consecutiva (dopo 4 vittorie in fila), una mini-striscia negativa mai compilata prima in stagione, neppure nel periodo da 4 vittorie e 7 sconfitte inanellato nella seconda metà di gennaio. Volano invece gli Warriors, che non perdono dall’11 marzo (contro gli Spurs) e per la seconda volta in stagione inanellano una striscia in doppia cifra di successi dopo quella di 12 fatta registrare tra il 7 e il 28 novembre. 

Video

Tutti i siti Sky