Please select your default edition US
Set Default:
Go
Your default site has been set for 7 days
Caricamento in corso...
02 aprile 2017

NBA, Westbrook a -1 dal record, ma vince Charlotte

print-icon

Sul parquet di Oklahoma City arriva la 40^ tripla doppia stagionale di Russell Westbrook, ma sono gli Hornets a uscire vincenti 113-101 grazie alla super prova di Kemba Walker, che mantiene i suoi in corsa per i playoff. Tutti nel primo quarto i 7 punti di Marco Belinelli

Con Miami a due sole gare di distanza in classifica, Charlotte non ha ancora smesso di sperare nei playoff ma per continuare a farlo deve trovare la terza vittoria in fila. Avversari di serata gli Oklahoma City Thunder e soprattutto Russell Westbrook, a caccia delle due triple doppie di distanza che mancano dal record di 41 stagionali di Oscar Robertson. A dare il primo strappo a favore degli ospiti è un parziale di 9-0 sul 20-20 nel primo quarto, una frazione marchiata a fuoco da un Marco Belinelli scatenato, perfetto al tiro con 2/2 dal campo e 3/3 dalla lunetta, per 7 punti. OKC reagisce con un secondo quarto da 32 punti che accorcia a 5 la distanza da Charlotte all’intervallo, in un primo tempo che vede i Thunder tirare il 53% (18/34) con Westbrook in campo e solo il 18% (2/11) con lui fuori – e il n°0 a soli due rimbalzi e due assist dalla solita tripla doppia. In uscita dagli spogliatoi, però, un altro parziale aspetta Westbrook e compagni, con Charlotte capace di segnare i primi 13 punti del terzo quarto e tramutare il 59-54 di fine primo tempo in un 72-54 che indirizza la partita. Il protagonista è Kemba Walker, la cui quinta tripla a segno dà agli ospiti il massimo vantaggio, sul +19. A non starci ovviamente è Westbrook, lasciato però troppo solo a cercare un modo per fare restare in partita i suoi Thunder: segna 13 punti sui 16 dell’intera squadra nel terzo quarto, prima di completare la 40^ tripla doppia della sua stagione con più di 5 minuti da giocare nel quarto conclusivo (alla fine per lui ci sono 40 punti, 13 rimbalzi e 10 assist – Chicago rimane l’unica squadra NBA a non aver ancora ricevuto tale trattamento). OKC però  non va mai oltre il -11 e così Charlotte può controllare nel finale e centrare la tanto sospirata vittoria, 113-101.

Che show Walker vs. Westbrook – Per gli Hornets il dato maggiormente in risalto sono le 18 palle recuperate, il massimo di franchigia dalla gara del 23 novembre 2012 contro Atlanta. Se ha funzionato la difesa, in attacco ci ha pensato un Kemba Walker in formato All-Star da 29 punti, con 6/12 da tre punti. Assieme alla point guard newyorchese in grande spolvero anche Frank Kaminsky dalla panchina (per lui 18 con 3 triple a segno) e un Michael Kidd-Gilchrist che alla solita ottima difesa aggiunge anche 16 punti. Complice anche un minutaggio ridotto – solo 17 minuti – Belinelli non aggiunge punti al totale del suo primo quarto, ma colleziona 4 rimbalzi e 2 assist. Victor Oladipo (19) e Andre Robertson (12) sono gli unici due giocatori dei Thunder in doppia cifra oltre a Westbrook, che mette a segno 7 triple (su 15 tentativi) e sigla la sesta tripla doppia consecutiva, unico giocatore nella storia della lega ad avere due strisce di 6 o più triple doppie nella stessa stagione.   

Video

Tutti i siti Sky