Please select your default edition US
Set Default:
Go
Your default site has been set for 7 days
Caricamento in corso...
09 giugno 2017

NBA, quanto costa agli Warriors vincere 4-0? 22 milioni di dollari

print-icon

Golden State potrebbe chiudere già questa notte i conti contro Cleveland, fissando un record che nessuno riuscirà più a battere:“rinunciare” a giocare gara-5 e gara-7 in casa però, potrebbe costare un bel po’ agli Warriors…

I Golden State Warriors sono a un passo dalla storia, già nuovamente riscritta più e più volte in questa post-season a suon di record e soprattutto di vittorie racimolate senza incassare mai una sconfitta. Giocare meno ti avvicina al titolo, ma non ti “permette” di ritornare a scendere in campo in casa per gara-5 ed eventualmente per gara-7. Partite che con l’andare avanti dei playoff pesano sempre più a livello di incassi, di botteghino e soprattutto di introiti. Rispetto alla passata stagione, per gli Warriors vincere 4-0 significherebbe coronare l’annata con un 16-0 che resterebbe per sempre nella storia della lega e del gioco, ma sarebbe una rinuncia non da poco a livello economico. La sola gara-5 contro i Cleveland Cavaliers a Oakland garantirebbe ai padroni di casa una cifra vicina ai 12.1 milioni di dollari, quelli che servirebbero per pagare lo stipendio di Steph Curry. Un indotto immenso che, sommato con gli eventuali ricavi di gara-7, farebbero lievitare la cifra oltre i 22 milioni di euro. Sicuri che convenga davvero vincere 4-0?

Quanto guadagna Golden State ogni partita alla Oracle Arena

Le cifre sono il risultato di un calcolo molto semplice. La Oracle Arena conta circa 18.500 posti, 14.500 dei quali vengono venduti mediamente a 600 dollari ciascuno, mentre gli altri 4.000 più vicini al parquet costano non meno di 1.200 ciascuno in media. Il risultato? Ben 13.5 milioni dalla vendita dei biglietti, ai quali però bisogna detrarre il 25% di trattenute, che lasciano nelle tasche degli Warriors ben 10.175 milioni. A questi poi va sommato un altro mezzo milione di dollari incassato dalla vendita secondaria dei ticket da parte dei tifosi che non possono essere al palazzo e rivendono a cifre molto più alte (tre o quarto volte di più) il proprio tagliando. Infine, altro aspetto da non sottovalutare, l’indotto collegato alla presenza di migliaia di tifosi alla Oracle Arena. Tra parcheggio, birra, hot dog e gadget, difficilmente un tifoso spende meno di 35 dollari in gara-5 e 40 in gara-7, la cui metà si somma al resto dell’incasso già raccolto da Golden State. Una grande confusioni di numeri e divisioni, ma che agli occhi della dirigenza della California significano una cosa soltanto: 22 milioni di dollari potenziali in due partite. Quindi perdere in gara-4, lasciarsi sfuggire l’opportunità di chiudere i playoff con 16-0 ed essere costretti a ritornare alla Oracle Arena, non sarebbe poi così tanto un dramma: qualcuno lo stipendio a Steph Curry dovrà pur pagarlo, no?

Gli highlights del successo di Golden State in gara-3

Video

Tutti i siti Sky