Please select your default edition US
Set Default:
Go
Your default site has been set for 7 days
Caricamento in corso...
20 giugno 2017

Mercato NBA, i Knicks disponibili a scambiare Porzingis

print-icon

Secondo quanto riportato da "The Vertical", la squadra newyorchese sta pensando a uno scambio per Kristaps Porzingis, sostituito eventualmente dalla scelta di Lauri Markkanen, il lungo di Arizona da scegliere con l'ottava chiamata al Draft di giovedì notte

La notizia è di quelle che preoccuperanno non poco i tifosi dei New York Knicks, ma quando è Adrian Wojnarowski a cinguettare bisogna sempre tenere le antenne dritte: la franchigia newyorchese infatti sta prendendo seriamente in considerazione l’idea di scambiare Kristaps Porzingis in questa free agency, convinta di poter trovare in Lauri Markkanen un valido sostituto da poter scegliere alla chiamata numero 8 in questo Draft. Il lungo ventenne da 213 centimetri di Arizona ha impressionato in questa stagione con i suoi 15.6 punti e 7.2 rimbalzi, messi a referto tirando con oltre il 42% con i piedi oltre l’arco. Un Porzingis finlandese insomma, ancora tutto da sviluppare e considerato da molti come il miglior lungo a disposizione tra le scelte il prossimo 22 giugno. Tutto bello, tutto giusto, ma l’idea di rinunciare a uno dei migliori prospetti dell’intera NBA appare a molti come scriteriata, visto che andrebbe a minare l’unico solido pilastro che si è riuscito a tirare su negli ultimi anni disastrosi vissuti in casa Knicks.

Phil Jackson vuole andare a caccia di una guardia

I newyorchesi si sono dunque resi disponibili ad ascoltare tutte le possibili offerte (che certamente arriveranno) per il lungo lettone, fischiato dal Madison Square Garden pochi istanti dopo che la franchigia della Grande Mela decise di puntare su di lui, ma entrato molto in fretta nei cuori di tutti i tifosi, ricredutisi nel giro di poche settimane dopo averlo visto all’opera sul parquet, il quale sembra intenzionato a proseguire per provare ad andare a caccia di successi con i blu-arancio nonostante le ultime voci circolate, come confermato anche da suo fratello Janis: "Rispetto al modo in cui la squadra lo sta trattando, Kristaps è convinto di continuare a giocare qui. Ama la città, i tifosi e sogna un giorno di poter vincere a New York. Qualora decidessero di scambiarlo invece, saremo poi noi a fare le nostre valutazioni e capire come agire di conseguenza". Ciò che più stimola al momento Phil Jackson è però l’idea di testare il mercato e valutare le possibili offerte che arriveranno, provando a inserire come contropartita quella guardia di cui i Knick vanno alla disperata ricerca. Ovviamente non si sono fatte attendere le reazioni sdegnate da parte dei tifosi, fermamente contrari a una manovra che tra qui e giovedì potrebbe trovare ulteriori conferme e magari una possibilità di realizzazione. Tutte le altre 29 squadre NBA sono avvisate: un gioiello del genere è difficile da trovare molto spesso sul mercato.

Kristaps Porzingis premiato come miglior giocatore allo Skills Challenge

Video

Tutti i siti Sky