Caricamento in corso...
06 luglio 2017

Mercato NBA: Dion Waiters, contratto da 52 milioni con i Miami Heat

print-icon
Get

Dion Waiters è stato uno dei protagonisti della rincorsa mancata ai playoff di Miami e il quadriennale incassato dalla squadra della Florida è la ricompensa  per quanto fatto vedere in campo: sarà lui uno dei giocatori da cui ripartiranno gli Heat

Mancato l’assalto a Gordon Hayward che dopo lunga riflessione ha scelto i Boston Celtics, i Miami Heat hanno dovuto rivedere i loro piani, dai quali però non era mai uscito Dion Waiters, uno dei protagonisti della meravigliosa seconda parte di stagione disputata dalla squadra della Florida. Il numero 11 è stato una della scommesse vinte da Pat Riley e coach Spoelstra, a cui gli Heat avevano concesso inizialmente una player option da 3.2 milioni di dollari per rinnovare il contratto per i prossimi 12 mesi; dopo i 16 punti di media e le tante giocate da leader messe a referto lo scorso inverno (il mancato raggiungimento dei playoff di Miami infatti è stato in parte dovuto proprio all’infortunio di Waiters nel momento clou della rincorsa alla post-season), l’ex giocatore di Thunder e Cavaliers ha deciso  di declinare la proposta, convinto di poter monetizzare molto di più in questa sessione di mercato da free agent. Gli incontri e le proposte con le altre squadre non sono mancati: Lakers, Bulls e Knicks infatti hanno bussato alla sua porta, tutte a caccia di un giocatore che garantisse punti e magari qualche giocata decisiva come quella contro Golden State durante l'ultima regular season. Una mossa per alzare il prezzo secondo alcuni, che alla fine però ha funzionato: Waiters infatti incasserà ben 52 milioni di dollari nei prossimi quattro anni, felice della fiducia che gli Heat hanno mostrato nei suoi confronti dopo gli anni difficili che lo avevano portato ai margini della Lega, approfittando inoltre dello spazio salariale rimasto inutilizzato dopo il mancato arrivo del numero 20 dei Jazz. Sarà lui dunque una delle basi del futuro di Miami, impegnata adesso nel delicato rinnovo di James Johnson, l’altro talento da trattenere dopo l’esplosione della scorsa regular season. I soldi (purtroppo, verrebbe da dire in questo caso) non mancano e bisognerà battere la concorrenza proprio degli Utah Jazz. Quello sarà un altro rinnovo da non dover lasciarsi sfuggire.

I PIU' VISTI DI OGGI