Caricamento in corso...
09 luglio 2017

Gallinari sui Clippers a skysport.it: "In attacco saremo immarcabili"

print-icon

Danilo Gallinari commenta in esclusiva per skysport.it la sua nuova avventura a Los Angeles con i Clippers, pronto a giocare al fianco di Blake Griffin, DeAndre Jordan e Milos Teodosic: "Siamo versatili e in attacco saremo immarcabili" [intervista di Zeno Pisani e video di Sheyla Ornelas]

Come sei arrivato alla scelta dei Clippers? Come è stato il processo di reclutamento?

“Ci sono stati tanti meeting e tante telefonate, come di solito funziona nella free agency. Devo dire che la squadra che mi ha convinto alla fine è stata proprio Los Angeles grazie alle riunioni con l’allenatore, il GM e il presidente, ma anche parlando spesso con i giocatori. Sono stati molto convincenti”.

Dopo sette anni cosa ti lasci dietro di Denver?

“Ricordi bellissimi, sette stagioni con tanti alti e qualche basso. Stagioni bellissime, stagioni vincenti, qualcuna un po’ meno, ma comunque sette anni bellissimi: posso considerare Denver come la mia seconda casa”.

In tanti partano del front-court dei Clippers formato da te, Blake Griffin e DeAndre Jordan, e tutti dicono che il pick and roll tra te e Blake sarà immarcabile. Ti piace?

“È una delle cose che mi ha stimolato di più: uno dei motivi per cui ho scelto L.A. è perché è la squadra in cui mi vedo meglio per quelle che sono le mie caratteristiche personali, per come posso funzionare con DJ e Blake. Chiaramente la situazione di pick and roll tra me e Blake Griffin sarà abbastanza immarcabile”.

Giocherai da 3 con Milos Teodosic da playmaker: come vedi questi nuovi Clippers?

“Li vedo molto versatili, una squadra che offensivamente penso sia immarcabile. Possiamo solo cominciare a lavorare insieme e creare la chimica giusta, ci vorrà un po’ ma con l’esperienza e i veterani che abbiamo in squadra sarà molto facile”.

Quindi Danilo Gallinari è pronto per Hollywood?

“Sono pronto per Los Angeles: Hollywood è una delle zone, ma diciamo che non vedo l’ora di vivere tutta la città”.

La conferenza stampa di presentazione