Caricamento in corso...
22 luglio 2017

NBA, John Wall estende con Washington: 170 milioni in 4 anni

print-icon
John Wall

John Wall, sempre più uomo franchigia degli Washington Wizards (foto Getty)

La stella degli Wizards ha deciso di prolungare il suo accordo firmando un super-contratto da 170 milioni in quattro anni che lo terrà a Washington almeno fino al 2022. "Non mi fermerò fino a quando non avrò vinto il titolo" le sue parole ai tifosi

Dopo una ventina di giorni di attesa, i tifosi degli Washington Wizards e la dirigenza possono tirare un sospiro di sollievo: John Wall ha deciso di firmare un’estensione di contratto e rimarrà a Washington almeno fino al 2022. L’accordo quadriennale entrerà in vigore dopo le prossime due stagioni (che gli varranno 37 milioni di dollari complessivi) e porteranno nelle tasche di Wall un totale di 170 milioni di dollari. Si tratta di un accordo al “super-max” sulla falsariga di quello di James Harden: l’inclusione nel terzo quintetto All-NBA dello scorso anno ha permesso a Wall di accedere alla Designated Veteran Player Exception che gli permette di ricevere il 35% del cap pur senza avere gli anni di esperienza necessari (normalmente è possibile solo per i giocatori con almeno 10 anni nella lega). All’interno dell’accordo Wall avrà anche un’opzione a suo favore per la stagione 2022-23 e un “bonus” del 15% in caso di scambio – ricevendo quindi il contratto più favorevole possibile. Gli Wizards avevano messo sul tavolo la proposta alla prima occasione possibile nello scorso 30 giugno, ma Wall si è preso diverso tempo per decidere di firmare, annunciando poi la sua decisione sulla piattaforma UNINTERRUPTED con un video, confermando l’indiscrezione di David Aldridge di TNT. 

Le parole di Wall e i complimenti di LeBron James

“Sapevate che non sarei andato da nessuna parte…” ha cominciato Wall nel suo video per la piattaforma creata da LeBron James. “Amo stare a Washington D.C., amo l’organizzazione, amo i miei compagni, amo i tifosi. Dovevo solo pensarci un po’ su con la mia famiglia e prendere decisione, ma sono dove voglio essere. Sono felice di tornare per altri quattro anni come giocatore degli Washington Wizards. Sapete tutti cosa voglio ottenere: voglio portare qui quel titolo, questo è il mio obiettivo finale, e non mi fermerò fino a quando non lo otterrò”. Wall ha poi incassato anche i complimenti di LeBron James (con cui condivide lo stesso agente, Rich Paul) a cui ha risposto dicendo “sto cercando di raggiungere il tuo livello”. Il suo compagno di squadra Bradley Beal si è congratulato anche lui condividendo una gif di Wall che esulta con la scritta “Adesso voglio i miei soldi”, prendendo bonariamente in giro il compagno che negli ultimi anni si era lamentato dei soldi guadagnati da compagni e avversari mentre lui era rimasto bloccato da un contratto firmato ben prima dell’esplosione del cap. Quello che è certo è che con questo rinnovo e i nuovi accordi di Beal e Otto Porter gli Wizards si sono legati a lungo a questo trio, con i contratti garantiti nei prossimi quattro anni che sono già a quota 126 milioni per il 2017-18, 126 per la stagione successiva, 108 M l’anno dopo e 98M nel 2020-21.

Tutti i video di NBA