27 settembre 2017

NBA, figlio in arrivo per Tristan Thompson e Khloe Kardashian

print-icon
NBA

Giorni di fuoco per il lungo dei Cavaliers: prima pedina di scambio richiesta dei Knicks per l'eventuale cessione di Carmelo Anthony a Cleveland e ora presto padre, dopo l'annuncio della gravidanza da parte della sua celebre fidanzata (ex moglie di Lamar Odom)

Giorni davvero intensi per Tristan Thompson, il centro titolare dei Cleveland Cavaliers che hanno appena iniziato il loro training camp in vista della nuova stagione, accogliendo in squadra tra l’altro — dopo Isaiah Thomas e Jae Crowder, e dopo un ex MVP NBA come Derrick Rose — anche Dwyane Wade. Secondo indiscrezioni riportate dal settimanale People, il lungo dei Cavs starebbe per diventare papà visto che la compagna del giocatore (da ormai quasi un anno) Khloe Kardashian avrebbe confidato di essere incinta. I due si sono conosciuti nel settembre 2016 nel più classico degli appuntamenti al buio organizzato da amici comuni e da allora l’ex moglie di Lamar Odom — vicina all’ex giocatore dei Lakers anche durante i suoi periodi più bui — ha avuto occhi solo per il giocatore n°13 dei Cavs. “La relazione più importante della mia vita”, avrebbe confessato la protagonista del famoso reality Al passo con i Kardashian, e a suggellarla ora sarebbe in arrivo anche il primo figlio della coppia. Non l’ultimo, se si vuole credere a quanto detto dal 26enne Thompson — “Mi piacerebbe poter avere 5-6 bambini” — alla sua compagna: “Iniziamo con uno e poi vediamo”, la cauta risposta della 33enne sorella di Kim (a sua volta legata a Kanye West) e Kylie (Jenner, anche lei in dolce attesa dal rapper di Houston Travis Scott). Le attenzioni di Khloe — che oltre al matrimonio con Odom conta anche una relazione di un anno finita male con James Harden — non sono però le uniche di cui è stato oggetto il lungo ex Longhorns. Appena prima che i New York Knicks trovassero l’accordo per spedire Carmelo Anthony a Oklahoma City, il giocatore era stato offerto ai Cleveland Cavs in cambio proprio di Thompson. Una trade rifiutata dal GM dei Cavs Koby Altman e dal front office della società, assolutamente non intenzionati a perdere il loro lungo più dinamico e uno dei migliori difensori di squadra, da sempre legato anche a filo doppio con LeBron James, di cui condivide l'agente. 

I PIU' VISTI DI OGGI