11 gennaio 2018

NBA, Atlanta torna a vincere in trasferta, 10 punti per Belinelli

print-icon

Gli Hawks sbancano il difficile campo di Denver controllando la gara con autorità: Marco Belinelli con 10 punti è uno dei sei giocatori in doppia cifra, guidati dai 19+10 assist di Dennis Schroeder. Ai Nuggets non bastano i 25 punti di Gary Harris per sopperire a un Nikola Jokic da 4/21 al tiro

IL TABELLINO COMPLETO

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

Era da più di un mese che gli Atlanta Hawks non provavano il piacere di uscire da un campo avversario con una vittoria, anche se di questi tempi qualsiasi successo ha un sapore speciale per la squadra col peggior record della NBA. “È bello vincere una partita, punto e basta” ha dichiarato Malcolm Delaney, uno dei sei giocatori in doppia cifra degli Hawks con 10 punti, gli stessi di un Marco Belinelli da 4/7 dal campo in 16 minuti. “Ci siamo battuti in queste settimane, ma è stata dura perdere così tante partite. Riuscire a portarne a casa una chiudendola in questo modo è stata una bella soddisfazione”. Atlanta infatti non è mai stata sotto nel punteggio dopo il primo quarto, toccando il +10 nel terzo e resistendo ai tentativi – in verità piuttosto scarsi – di rimonta dei Nuggets, fino a prendere il largo sul +15 a tre minuti e mezzo dalla fine. Il successo porta la firma dei soliti noti: Dennis Schroeder ha chiuso con 19 punti e 10 assist, Taurean Prince ne ha aggiunti 16 e Kent Bazemore 14, con Ersan Ilyasova vicino alla doppia doppia a quota 10+9. Un successo per certi versi inatteso, visto che gli Hawks erano all’ultima gara di un lungo giro a Ovest di cinque partite mentre i Nuggets avevano vinto 11 delle ultime 13 disputate tra le mura amiche del Pepsi Center (e l’altitudine della Mile High City), ma la prestazione dei padroni di casa è stata inconsistente. “Non userò la parola ‘imbarazzante’ perché sarebbe irrispettoso nei confronti di Atlanta, e bisogna dar loro merito: sono venuti qui e ci hanno battuti” ha dichiarato un alterato coach Mike Malone. “Ma la nostra mancanza di energia e di interesse in questa partita è stata molto deludente. Alla fine, mi prendo io la colpa per la prestazione”. Tra i Nuggets l’unico a salvarsi è un Gary Harris da 25 punti e 11/14 al tiro, ma il resto della squadra ha tirato con il 33% dal campo nonostante i quattro giocatori in doppia cifra (Barton 15, Murray 13, Lyles 11 e Chandler 10). Brutta soprattutto la prestazione di Nikola Jokic, che ha chiuso con un terrificante 4/21 al tiro (0/8 da tre) per -14 di plus-minus e 9 punti con 12 rimbalzi e 7 assist. “Probabilmente ha avuto una di quelle serate-no: di solito segna i tiri che si è preso” ha ammesso coach Budenholzer, che ha festeggiato la sua vittoria numero 200 da capo-allenatore ringraziando i suoi giocatori. “Mi sento molto fortunato ad aver avuto dei grandi giocatori, tra cui quelli di questo gruppo: amo allenarli e sono molto contento di essere qui. Speriamo che ne arrivino molte altre”. Magari non quest’anno vista la posizione privilegiata per la Lottery del Draft, ma quello è l’obiettivo per il futuro.

10 punti per Marco Belinelli

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi