23 aprile 2018

NBA, Antetokounmpo segna, vince... ma non trova un tavolo per sedersi al ristorante!

print-icon

Troppo gente in coda in attesa di un tavolo: il n°34 dei Bucks, reduce dal tap-in vincente con cui Milwaukee ha sconfitto Bosotn in gara-4, non trova da sedere alla BelAir Cantina, un ristorante di tacos di Milwaukee. E le sue disavventure a cena diventano virali

La domenica sera ideale, per Giannis Antetokounmpo. Una sfida playoff da giocare in tv nazionale, contro la squadra più vincente di sempre nella storia della NBA, davanti al proprio pubblico, decisa solo nel finale e proprio con un suo canestro – il tap-in a 5 secondi dalla fine che ha dato a Milwaukee la vittoria in gara-4 e il pareggio 2-2 nella serie contro Boston. Una partita chiusa dal greco con 27 punti e 12/20 al tiro, da autentico protagonista. Fatta la doccia e sbrigate le interviste di rito del post-partita, Antetokounmpo aveva tutti i motivi per festeggiare la trionfale domenica, e il programma del n°34 dei Bucks e del suo entourage prevedeva una cena alla BelAir Cantina, un ristorante di tacos che già in passato aveva ospitato sia lui che Khris Middleton. Prima che si verificasse, però, un piccolo problema: la fila alla location scelta dal giocatore di Milwaukee – una delle sei presenti in città, quella su Water Street – era preso d’assalto da clienti e tifosi dei Bucks, evidentemente felici di accompagnare con qualche birra il secondo successo della serie sui Celtics. Così, meno di due ore dopo la fine della partita – una partita che lo stesso Antetokounmpo aveva deciso in prima persona – “The Greek Freak” non si era ancora riuscito ad accomodare a un tavolo del ristorante, suscitando la reazione di un tifoso che – ovviamente riconosciuta la superstar dei Bucks – ha twittato la sua sorpresa per la lunga attesa a cui veniva suo malgrado condannato. E ai tempi dei social, basta un semplice tweet per suscitare un putiferio. Il messaggio in un attimo è diventato virale e quando Antetokounmpo – comunicatagli l’attesa per potersi sedere a un tavolo – ha scelto di lasciare il locale per dirigersi altrove, l’idea che la più grande superstar sportiva cittadina venisse “rimbalzata” come ogni comune mortale ha spopolato in rete. “Sono al BelAir Cantina su Water Street e ho appena visto Giannis Antetokounmpo aspettare 10 minuti per un tavolo, senza che nessuno la assistesse, prima di decidere di andarsene… Ehi, il tizio ha appena vinto una partita di playoff per Milwaukee! Dategli un tavolo”, il tweet sorpreso del tifoso (smentito almeno in parte dalla dichiarazione di un cameriere della BelAir Cantina, per cui il manager del locale aveva tempestivamente informato il giocatore dei tempi di attesa purtroppo lunghi). 

Le scuse della BelAir Cantina

Uno dei tanti casi di personaggi pubblici e campioni sportivi “viziati”, ormai disabituati a file e attese normali per qualsiasi altra persona? Nient’affatto. Secondo la stessa testimonianza del ragazzo che ha twittato la presenza di Antetokounmpo nel locale, il giocatore non ha assolutamente provato ad approfittare del suo status per ottenere il tanto agognato tavolo ("Assolutamente senza pretese, non ha fatto scene e ha lasciato tranquillamente il locale") scegliendo semplicemente di festeggiare tap-in vincente e successo sui Celtics da un’altra parte (una pizzeria a due chilometri circa della BelAir Cantina, la DiModa Pizza & Hotspot). “Siamo spiacenti di non essere stati in grado di accomodare Giannis nei tempi dovuti. La vittoria dei Bucks – ottenuta grazie al suo  canestro e alle sue giocate, combinata con la giornata primaverile – ha portato la gente a riversarsi in folla nel nostro locale, generando lunghe code. Siamo onorati del fatto che volesse venire da noi per celebrare la vittoria e avremmo tanto voluto poterlo servire. Lo invitiamo nuovamente per giovedì sera [al termine di gara-6, ndr] dopo un’altra vittoria dei Bucks, e già da ora gli assicuriamo un tavolo riservato. Per rendere questo episodio vantaggioso per tutti, se giovedì dovesse coincidere con la vittoria dei Bucks nella serie a tutti i tifosi della squadra offriamo un tacos gratuito da acquistare nella giornata di venerdì in tutti i nostri locali”, il messaggio pubblico affidato ai social dalla BelAir Cantina, accompagnato dallo speranzoso hashtag #BucksIn6. 

Interviene la fidanzata di Antetokounmpo

A chiudere sul nascere ogni possibile (o eventuale) polemica, ci ha pensato poi a fine serata – ovviamente sempre su Twitter – la fidanzata dell’All-Star dei Bucks, Mariah Danae, che in un messaggio indirizzato a @BelAirCantina ha scritto: “Va tutto bene, vi vogliamo bene comunque e ringraziamo allo stesso tempo tutti i tifosi che hanno mostrato il loro supporto per noi”, accompagnando il tweet con una bella foto di un Antetokounmpo sorridente sul divano di casa. Come si dice in questi casi, tutto bene quel che finisce bene, anche se con un trancio di pizza in mano, invece che con un tacos. 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi