Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
11 febbraio 2019

Mercato NBA, New York Knicks: Kevin Durant spunta nella campagna abbonamenti 2019

print-icon

In una delle foto sul sito dei Knicks che invita i tifosi a rinnovare l'abbonamento c'è anche il n°35 degli Warriors: un errore "casuale" prontamente rimosso secondo la dirigenza, un messaggio subliminale stando all'interpretazione di altri

DONCIC PROTAGONISTA CONTRO PORTLAND, GOLDEN STATE BATTE MIAMI

TUTTI I FREE AGENT LIBERI SUL MERCATO

Quando si parla di mercato, ogni mossa è lecita pur di provare a raggiungere l’obiettivo. Anche una provocazione, com’è stata interpretata da molti la scelta dei New York Knicks – poi rettificata, ma nel 2019 resta traccia di tutto, soprattutto online – di utilizzare un’immagine molto particolare di Mitchell Robinson (uno dei rookie più promettente del roster di New York) per promuovere la campagna abbonamenti per il prossimo anno. Al suo fianco infatti nello scatto pubblicato dalla franchigia blu-arancio un avversario che nella Grande Mela sperano possa diventare presto il beniamino di casa: Kevin Durant, con tanto di sguardo rivolto verso il parquet. Non una grande foto, a dire la verità, cosa che rende ancora più enigmatica una scelta prontamente modificata dallo staff dei Knicks. “Le foto di gioco sono utilizzate di continuo per ogni tipo di sponsorizzazione e di promozione di eventi che portiamo avanti, ma per evitare che a quel punto ci fossero un crescendo di illazioni, abbiamo preferito per precauzione rimuovere la foto. Per essere chiari, era soltanto uno dei tanti scatti che vengono mostrati a rotazione sul nostro sito”, prova a giustificarsi la squadra di New York. Tanto è bastato però per far alzare le antenne a molti, dopo che nei giorni scorsi i Knicks hanno iniziato un lungo lavoro di ampliamento dello spazio salariale per provare a dare la caccia a Durant (e non solo a lui) dal prossimo 1 luglio. La foto era stata inserita all’interno della promozione per il rinnovo degli abbonamenti anche nella stagione 2019/20: la scadenza è entro il 28 febbraio e pone i tifosi newyorchesi davanti a un interrogativo dalla risposta complicata. Come motivare le persone a rinnovare quando al momento l’unico spettacolo messo in mostra sul parquet è una lunga sequenza di sconfitte (ben 16), con per una squadra che non vince in casa da due mesi e mezzo? Basta aggiungere il volto di Durant e poi far finta che sia stato un caso. A buon intenditor poche parole. E poi un posto al Madison Square Garden conviene sempre tenerselo stretto.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi