Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
19 febbraio 2019

NBA e Fiba lanciano la nuova Basketball African League

print-icon

La NBA e la FIBA hanno annunciato una partnership per creare una nuova competizione per club nel continente africano, la Basketball Africa League. Parteciperanno dodici squadre provenienti da tutto il continente, apertura nel gennaio del 2020 

Il rapporto tra NBA e Africa sta per diventare ancora più forte. La lega di Adam Silver ha annunciato durante il weekend dell’All-Star Game l’inaugurazione della Basketball Africa League, una nuova lega professionale creata in partnership con la FIBA. Il campionato vedrà affrontarsi dodici club provenienti da tutto il continente africano e aprirà i battenti tra meno di un anno, nel gennaio del 2020, sulla base delle attuale competizioni FIBA presenti in Africa. Sarà la prima volta che la NBA collaborerà alla realizzazione e alla gestione di una lega al di fuori dell’America del Nord, e in contemporanea ha annunciato anche una ristrutturazione dell’offerta televisiva per portare la trasmissione delle partite NBA in Africa a partire dalla prossima stagione. L’annuncio è stato fatto alla presenza del commissioner Adam Silver e del Segretario Generale della FIBA Andreas Zagklis, oltre che il presidente africano Hamane Niang e una serie di dirigenti di spicco, tra cui il proprietario degli Charlotte Hornets Michael Jordan. Presenti anche diversi membri africani della grande famiglia NBA come Bismack Biyombo, Dikembe Mutombo la stella WNBA Chiney Ogwumike e il presidente dei Toronto Raptors Masai Ujiri.

Le parole dei protagonisti

“La Basketball Africa League è un passo importante nel continuo sviluppo del gioco in Africa” ha dichiarato Silver. “Insieme ai nostri altri programmi nel continente, ci siamo impegnati per usare la pallacanestro come motore economico in grado di creare nuove opportunità nel mondo dello sport, dei media e delle tecnologie”. “Da parte della FIBA, è un’enorme gioia entrare in un territorio inesplorato iniziando una collaborazione con la NBA, per massimizzare il potenziale cestistico in Africa” ha detto invece Zagklis. “Questa lega è un’estensione naturale di quello che abbiamo fatto con Basketball Without Borders, che ci ha aiutato a trovare, sviluppare e far crescere giocatori di talento in tutto il mondo, tra cui l’Africa. La BAL ci aiuterà a costruire una base solida per rilanciare le competizioni di club del continente per i migliori giocatori e squadre”. Il programma è quello di condurre tornei di qualificazione per identificare le dodici squadre che rappresenteranno vari paesi africani, tra cui Angola, Egitto, Kenya, Marocco, Nigeria, Rwanda, Senegal, Sudafrica e Tunisia, anche se nessuno stato potrà qualificare più di due squadre. La NBA e la FIBA dedicheranno supporto e risorse finanziarie per aiutate l’ecosistema cestistico africano sia a livello di infrastrutture che di allenamento tanto dei giocatori quanto di allenatori e arbitri.

L’elogio di Obama all’iniziativa di NBA e FIBA

L’iniziativa si è guadagnata l’applauso di un grande amante della pallacanestro come Barack Obama: “Ho sempre amato la pallacanestro perché l’obiettivo è costruire squadre che siano superiori alla somma delle loro parti. Sono felice di vedere l’espansione in Africa perché è un continente in ascesa, ma questa lega può avere un significato superiore a quello che succede in campo”.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi