Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
26 aprile 2019

Playoff NBA, i Rockets volano a Oakland ad aspettare gli Warriors: e i Clippers?

print-icon

I Rockets hanno già lasciato il Texas e si sono spostati sulla Bay Area in attesa del via della semifinale di conference, per permettere al fisico dei giocatori di adattarsi al fuso orario dell'Ovest. "Senza voler mancare di rispetto ai Clippers", assicurano

L.A. VINCE GARA-5 A OAKLAND

GOLDEN STATE-L.A. CLIPPERS: LA SERIE

ROCKETS, LA STAGIONE PASSA DALLA DIFESA

Gli Houston Rockets giurano che non si tratta di una mancanza di rispetto nei confronti dei Clippers, ma solo dell’ultimo tentativo – nella NBA super competitiva di oggi – di guadagnare anche il minimo vantaggio possibile su qualsiasi avversario. Per questo motivo la banda di coach Mike D’Antoni nella giornata di oggi si imbarca su un volo per San Francisco in attesa della prima gara delle semifinali di conference a Ovest, per cui si sono già qualificati battendo 4-1 gli Utah Jazz. Solo che, al momento, Houston non è assolutamente certa di affrontare i Golden State Warriors, nel rematch dello scontro playoff dello scorso anno: gli Warriors scendono infatti in campo nella notte a Los Angeles per giocarsi gara-6, sopra 3-2 nella serie. Se Curry, Durant e compagni dovessero vincere allo Staples e qualificarsi, gara-1 tra Golden State e Houston è prevista domenica alla Oracle Arena a mezzogiorno e mezzo ora locale (le 21.30 italiane). Per questo motivo Daryl Morey e soci, che amano lasciare davvero poco al caso, si stanno già trasferendo sulla costa Ovest – c’è una differenza di un’ora, dovuta al fuso orario – per permettere ai giocatori di adattarsi fisicamente al cambio nel migliore dei modi. Unica inconvenienza: se i Clippers dovessero forzare una gara-7 con la vittoria interna nella sesta e poi addirittura vincere a Oakland l’eventuale bella, i Rockets sarebbero costretti a tornare in Texas – avendo quindi sprecato un viaggio a vuoto – per disputare in casa contro Gallinari e compagni le prime due gare della serie con L.A.. Se invece, ultimo scenario possibile, gli Warriors perdono la sesta ma poi vincono la settima (prevista comunque nella giornata di domenica), Harden e compagni resterebbero sulla Bay Area in attesa dell’inizio della serie contro Golden State. Una decisione manageriale/logistica pensata sicuramente per non lasciare nulla al caso e, come detto, cercare di sfruttare ogni minimo vantaggio: dovessero però i Clippers sorprendere gli Warriors e qualificarsi per la sfida contro Houston, difficile pensare che un allenatore come Doc Rivers nel discorso motivazionale prima di gara-1 due frecciatine alla decisione di Morey e compagni non le risparmi…

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi