Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
26 giugno 2019

Mercato NBA, Kevin Durant esce dal contratto con gli Warriors: ora è free agent

print-icon

Rinunciando ai 31.5 milioni di dollari previsti dall'ultimo anno del suo contratto con Golden State, la superstar è libera di tornare in California (a cifre super vantaggiose) oppure accasarsi altrove: Nets, Knicks e Clippers sono sulle sue piste

Poteva aspettare fino a sabato per decidere, lo ha fatto ora: Kevin Durant ha informato – tramite il suo business manager Rich Kleiman – i Golden State Warriors di rinunciare all’opzione sull’ultimo anno di contratto previsto dall’accordo con la squadra (a 31.5 milioni di dollari), diventando così unrestricted free agent in questa estate che lo avrebbe dovuto vedere assoluto protagonista del mercato NBA. Può darsi che protagonista lo sia ancora, nonostante il terribile infortunio al tendine d’Achille subìto in gara-5 delle ultime finali NBA, ma le sue condizioni fisiche potrebbero anche influenzare tanto la sua decisione che quella (a cascata) di molti altri free agent NBA. Il quadro è questo: dichiaratosi libero da ogni vincolo contrattuale, Durant può ancora scegliere di rifirmare con Golden State che dalla loro hanno la possibilità di proporgli l’offerta economica più vantaggiosa (5 anni per 221 milioni di dollari, con un quinto anno a 50.3 milioni di dollari per un atleta che nel 2023-24 avrà già 35 anni), ma può allo stesso tempo scegliere una nuova destinazione (con un contratto massimo di 4 anni e 164 milioni di dollari, che tante franchigie sono disposte ovviamente a dargli). Terza possibile opzione, anche una firma con Golden State seguita poi da uno scambio con altre squadre, mossa che permetterebbe agli Warriors di ricevere in cambio degli asset (giocatori o scelte future) senza lasciare andar via gratis uno dei più forti giocatori della lega. In prima fila, secondo le indiscrezioni delle ultime settimane, ci sarebbero L.A. Clippers, Brooklyn Nets e New York Knicks. Proprio nella Grande Mela si trovano in questo momento Durant e Kleiman, che nei prossimi giorni sono chiamati a prendere una decisione sicuramente importante tanto per il futuro del giocatore quanto per gli equilibri futuri della lega, anche se – dovendo recuperare dall’infortunio – è possibile che la prossima stagione il n°35 degli Warriors la guardi principalmente in borghese dalla prima fila, impegnato nel lento processo di riabilitazione fisica.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi