Caricamento in corso...
18 agosto 2008

Isinbayeva, asta d'oro e record del mondo a 5.05

print-icon
isi

La spettacolare azione della Isinbayeva al terzo tentativo di record

TUTTI I RISULTATI DI OGGI. Bolt, record del mondo nei 100 metri, supera agevolmente le semifinali nei 200. Gli azzurri del K4 1000 in finale come la Claretti nel martello. Coppolino 4° negli anelli

SALTO CON L'ASTA - Dopo aver conquistato la medaglia d'oro olimpica del salto con l'asta femminile, la russa Elena Isinbayeva ha stabilito anche il nuovo primato mondiale con la misura di 5,05 metri al terzo tentativo. L'11 luglio Elena salì fino a 5,03 metri allo Stadio Olimpico di Roma nel corso del Golden Gala, circa due settimane dopo tornò a superarsi a Montecarlo portando l'asticella a 5,04. Oggi l'ennesimo primato, migliorato ancora di un centimetro, proprio come era solito fare (per questione evidentemente remunerative) il maestro ucraino Sergey Bubka. Nata il 3 giugno del 1982 a Volgograd, in Russia, la Isinbayeva è stata anche la prima atleta a sfondare il muro dei 5 metri e oggi è la regina indiscussa dell'atletica leggera.

200 METRI - Il giamaicano Usain Bolt ha praticamente passeggiato nella propria batteria dei quarti dei 200 (20"26), mentre i 110 ostacoli hanno perso per infortunio l'oro e l'argento di Atene 2004, il cinese Xiang Liu e lo statunitense Terrence Trammell. Tra gli altri eliminati eccellenti della mattinata, il canadese Tyler Christopher nei 400 e il russo Danil Burkenya nel triplo.

TENNIS TAVOLO - La Cina ha battuto la Germania 3-0 nella finale del torneo maschile a squadre di tennis tavolo e si è aggiudicata la medaglia d'oro. Argento ai tedeschi e bronzo alla Corea del Sud.

TRAMPOLINO - La cinese Wenna He ha conquistato la medaglia d'oro nel trampolino femminile alle Olimpiadi di Pechino con il punteggio di 37.80. Argento alla canadese Karen Cockburn (37), bronzo all'uzbeka Ekaterina Khilko (36.90).

LANCIO DEL DISCO - L'americana Stephanie Brown-Trafton ha vinto la medaglia d'oro nel concorso femminile del lancio del disco ai giochi olimpici di Pechino. L'argento è andato alla cubana Yarelys Barrios. Bronzo all'Ucraina Olena Antonova.

PALLANUOTO - Bella ma inutile. E soprattutto carica di veleni. L'Italia chiude la fase a gironi del torneo olimpico di pallanuoto con una vittoria sulla fortissima Serbia (13-12), ma al di la' dello scatto d'orgoglio azzurro resta la sensazione (la certezza per qualcuno) che i serbi abbiano fatto di tutto per perdere. Semplice il perche': non potendo più chiudere il girone da primi e andare così direttamente in semifinale, hanno preferito arrivare terzi in modo da evitare intanto nei quarti il Montenegro campione d'Europa e quindi, eventualmente, l'Ungheria in semifinale. Meglio affrontare la Spagna e poi, nel caso, gli Stati Uniti devono aver pensato.

400 METRI - Grande prestazione di Claudio Licciardello nelle batterie dei 400 metri. Il ventiduenne catanese ha centrato la qualificazione alle semifinali con il tempo di 45"25, primato personale e secondo crono di sempre in Italia: meglio di lui ha fatto solo Andrea Barberi, primatista nazionale con il 45"19 corso il 27 agosto 2006 a Rieti. 

MARTELLO - Clarissa Claretti, promossa alla finale del martello grazie al 71.82 ottenuto al secondo lancio.

GINNASTICA - Il cinese Chen Yibing ha vinto la medaglia d'oro agli anelli ai Giochi di Pechino. Con il punteggio di 16.600 ha chiuso davanti al connazionale Yang Wei, argento in 16.425. Bronzo all'ucraino Oleksander Vorobiov. (16.325). Quarto posto per l'azzurro Andrea Coppolino (16.225), mentre ha chiuso sesto Matteo Morandi(16.200). "Ero da podio". Non alza la voce Coppolino, ma il quarto posto agli anelli non gli va giù. "Ho fatto un ottimo esercizio- dice il brianzolo- con un'uscita fatta bene. Mi aspettavo di più, ma il giudizio della giuria è questo. Sono soddisfatto della mia prestazione, ero da podio, lo meritavo". Compleanno dolce-amaro, domani. "Come regalo mi sono fatto la finale olimpica- continua Coppolino, che compirà 29 anni- resta poi questa esperienza unica delle Olimpiadi, bisogna vivere per capirla".

CANOA K4 1000 - Il K4 1000 metri uomini della canoa velocità dell'Italia si è qualificato direttamente alla finale delle Olimpiadi, piazzandosi secondo in batteria. Antonio Rossi, Luca Piemonte, Franco Benedini e Alberto Ricchetti sono stati preceduti solo dalla Slovacchia. La finale è in programma venerdì.

CANOA  K2 1000- La barca di Antonio Massimiliano Scaduto e Andrea Facchin approda alla finale della canoa nel K2 1000 ai Giochi di Pechino. Gli azzurri sono arrivati terzi nelle batterie con il tempo di 3:18.97, ad 1 secondo e 261 centesimi di ritardo dai primi, gli ungheresi Zoltan Kammerer e Gabor Kucsera. Secondi i polacchi Adam Seroczynski e Mariusz Kujawski. Non ce l'hanno fatta invece ad accedere direttamente alla finale le azzurre del kayak K4 500. Stefania Cicali, Fabiana Sgroi, Alice Fagioli, e Alessandra Galiotto sono arrivate quarte, dietro Germania, Cina e Sud Africa nella gara di oggi nel bacino del Rowing-Canoeing Park. Per stabilire il terzo posto, però, è servito il fotofinish visto che le azzurre sono arrivate dietro le sudafricane per un soffio: 1:37.399 contro 1:37.436 delle azzurre. Il risultato di oggi, non preclude la finale per l'Italia, che però dovrà superare la semifinale per accedervi. I primi tre equipaggi, invece, sono andati direttamente alla finale.

CANOA K4 500- L'Italia (Stefania Cicali, Alessandra Galiotto, Fabiana Sgroi, Alice Fagioli) si è classificata quarta nella sua batteria nel K4 500 donne della canoa velocità alle Olimpiadi ed è pertanto in semifinale. In finale entravano i primi tre equipaggi e l'Italia è arrivata a 37 millesimi di secondo dal Sudafrica, terzo (1'37"436 contro 1'37"399). La semifinale è in programma mercoledì.

NUOTO SINCRONIZZATO - Le azzurre Beatrice Adelizzi e Giulia Lapi sono settime al termine del programma tecnico del duo alle Olimpiadi di nuoto sincronizzato di Pechino. Le vice campionesse europee hanno totalizzato 93,667 punti; 46,667 per l'esecuzione e 47,000 per l'impressione generale. A guidare la classifica è però la coppia russa composta da Anastasia Davydova e Anastasia Ermakova, prima con 98,667 punti.

CICLISMO - Marianne Vos ha conquistato l'oro nella corsa a punti donne nel ciclismo su pista alle Olimpiadi di Pechino. L'olandese ha totalizzato 30 punti; argento alla cubana Yoanka Gonzalez con 18 e bronzo alla spagnola Leire Olaberria con 13. Quattordicesima l'azzurra Vera Carrara con un solo punto. La Gran Bretagna (Ed Clancy, Paul Manning, Geraint Thomas e Bradley Wiggins) ha vinto la medaglia d'oro nella finale maschile di ciclismo su pista, specialità inseguimento a squadre. Argento per la squadra danese, mentre il bronzo va ai neozelandesi.

Tutti i siti Sky