Caricamento in corso...
25 agosto 2008

Ciao Pechino, gli azzurri tornano a casa

print-icon
cam

Il pugile Roberto Cammarelle, medaglia d'oro a Pechino nei supermassimi

Tra gioie e mugugni la squadra olimpica italiana lascia la Cina. Il pugile Cammarelle festeggia la medaglia d'oro avvolto nel tricolore, il canoista e portabandiera Rossi riflette sul suo futuro: "Lascio? Deciderò con la famiglia"

Si torna a casa - Aeroporto di Pechino, la squadra olimpica italiana è pronta al rientro. Le Olimpiadi 2008 sono davvero finite.. Il simbolo di questa squadra è Roberto Cammarelle, l'ultimo oro dei Giochi, che all'imbarco arriva avvolto dal tricolore.

Appuntamento ai Mondiali - Qualcuno dà appuntamento ai Mondiali, come Antonietta Di Martino dopo la delusione dell'alto. Qualcun altro guarda lontano, ma molto in alto: è Antonio Rossi, portabandiera azzurro a Pechino, che si è lasciato contagiare dall'entusiasmo della Idem: "Un'altra Olimpiade? Ora ci sto pensando", dice il canoista che dopo il suo quarto posto aveva detto basta, è l'ultima volta ai Giochi.

Cicli che si chiudono -All'imbarco anche i ragazzi del Settebello della pallanuoto. Per loro i Giochi sono andati male, ma almeno in una cosa sono stati i primi: ad arrivare al 'gate' giusto da dove ripartiranno verso casa. Gli altri, complice anche un passaggio di Vip che ha bloccato il traffico sull'autostrada, si faranno attendere.C'è anche Stefano Baldini, che pensa a com'era diverso il suo rientro del 2004, quando da Atene ripartiva con l'oro al collo ed era lui che si metteva in posa per le foto. Stavolta e' l'ultima volta ai Giochi e ci riflette sopra. "Si chiude un ciclo - spiega - ma non ho detto che smetto del tutto: solo nella maratona

La festa è finita - Continuo il via vai di atleti e dirigenti con le valigie in mano: alcuni hanno gli occhi gonfi perchè domenica è stata l'ultima notte al villaggio e c'è stata una grande festa anche dopo quella di chiusura ufficiale. Da un bus scendono assieme la nazionale di pugilato e quella di pallavolo, il sorriso felice di Cammarelle e quello forzato di di Mastrangelo. Di volley ha voglia di parlare il presidente federale Carlo Magri, uno dei fortunati che, a differenza dei suoi ragazzi, viaggia in 'business' e dice che "viste le condizioni fisiche di molti, il quarto posto dei maschi mi sta bene: siamo rientrati nell'elite. E' deludente invece l'Olimpiade delle ragazze: ci aspettavamo una medaglia ed e' difficile accettare il fatto che l'abbiamo mancata. Ci riuniremo subito per cercare di capire la cause, ma credo che la vicenda della Aguero e il fatto che sia venuta a mancare all'improvviso la Del Core, per noi elemento fondamentale, abbiano influito".

Il portabandiera - Buoni ultimi arrivano i canoisti con il portabandiera per Antonio Rossi: quella di Pechino è stata la sua ultima Olimpiade? "Non è detto - dice -: prima ci devo pensare e soprattutto ne devo parlare in famiglia. Certo l'esempio della Idem mi fa pensare. Deluso? Nella vita sono altre le cose brutte, non certo un quarto posto alle Olimpiadi: torno in Italia contento".

Tutti i siti Sky