Caricamento in corso...
29 settembre 2009

Olimpiadi 2016, è derby Lula-Obama: tocca al Sudamerica!

print-icon
oba

Obama e Lula: il secondo regalò al primo la maglia del Brasile durante la Confederations Cup. Ora è "guerra" per i Giochi 2016

Il presidente brasiliano è più che mai convinto che, il prossimo 2 ottobre a Copenaghen, il Comitato Olimpico assegnerà a Rio de Janeiro i Giochi. La sfida è tutta e solo con gli Usa. LO SPECIALE OLIMPIADI

SCOPRI LO SPECIALE OLIMPIADI

COMMENTA NEL FORUM DELLE OLIMPIADI

L'APPELLO DI OBAMA AL CIO PER CHICAGO 2016

Il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva è più che mai convinto che, il prossimo 2 ottobre a Copenaghen, il Comitato Olimpico assegnerà a Rio de  Janeiro i Giochi del 2016. Lo ha assicurato ieri sera nel suo abituale programma radiofonico 'Cafe' com o Presidente'. Ma sa anche che, sul filo di lana, deve misurarsi con Barack Obama che punta invece su Chicago e sarà presente anche lui nella capitale danese. Così Lula, che ha scritto personalmente a tutti i membri del Cio che voteranno, non lascia nulla di intentato.

"Gli Usa hanno già avuto quattro Olimpiadi ed è ora che, per la prima volta, tocchi all'America Latina", ha specificato il presidente del Brasile, lasciando anzitempo  ("Devo partire per Copenaghen") il summit America del Sud-Africa in corso nell'Isola Margherita in Venezuela, rivolgendosi agli esponenti dei 60 Paesi presenti, 30 dei quali capi di stato o di governo. "Date istruzioni alle vostre delegazioni affinché votino per Rio", ha anche insistito Lula, ottenendo che il suo collega venezuelano Hugo Chavez, che dirigeva il dibattito, riprendesse il suo appello e si rivolgesse ai presenti con un baritonale "approvato" battendo  il martelletto sul tavolo.

Intanto Lula ha già dalla sua anche la Francia. Lo sa bene lo stesso Obama, con il quale, l'altro ieri, a margine del summit del G20 a Pittsburgh, ha scambiato battute ironiche in merito: a questo 'siparietto' è stata data ampia evidenza da tutti i media brasiliani. Quando Obama ha "rinfacciato" a Lula  che il Brasile ha acquistato 36 caccia francesi Rafale anziché gli F 18 dell'americana Boeing, aggiungendo che però adesso lui riuscirà a far prevalere Chicago su Rio (e Madrid e Tokyo) si è sentito rispondere da Lula "mi sa che invece sarà la sua  seconda sconfitta...".

Quanto all'annunciata presenza di Obama a Copenaghen, assieme  alla moglie Michelle, Ricardo Leyser, alto dirigente del  Ministero dello sport brasiliano, ha assicurato oggi: "Ci siamo  sempre mossi pensando che il presidente Usa sarebbe venuto in  Danimarca. Ma poiché Lula ci resterà più tempo di lui, sarà un fattore in più per far prevalere Rio". Insomma, per i Giochi  Olimpici 2016 si gioca ad altissimo livello.

Tutti i siti Sky