Caricamento in corso...
15 ottobre 2009

Palermo e Roma, caccia ai Giochi 2020. Bari l'outsider

print-icon
oli

E' cominciata la battaglia tra le quattro città italiane per la candidatura ai Giochi del 2020 (Foto AP)

E' partita la battaglia per conquistare la candidatura ufficiale per ospitare le Olimpiadi del 2020. Quattro città per un solo posto: Alberto di Monaco sposor di Roma, appelli alle istutuzioni anche in Sicilia e in Puglia. VAI ALLO SPECIALE OLIMPIADI

E' cominciata la battaglia per le candidature italiane ai Giochi Olimpici del 2020. Ai progetti di Venezia e Roma si è aggiunto, negli ultimi giorni, quello di Palermo, ma anche la città di Bari ha mostrato interesse ed anche se la candidatura di quest'ultima non è ancora ufficiale la discussione sulla presentazione del progetto si sta aprendo.

Intanto, in Sicilia, si chiamano a raccolta tutte le forze politiche, istituzionali e sociali. L'assessore regionale al Turismo della Sicilia, Nino Strano, lancia un appello al sindaco di Palermo, al presidente della Provincia e a tutte le istituzioni siciliane, comprese quelle della scuola e delle università "percé si possa trovare al più presto coesione e spirito di collaborazione per affrontare insieme la sfida della candidatura di Palermo alle Olimpiadi del 2020".

Se sull'isola le manovre sono già iniziate, a Roma, Alberto di Monaco in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, ha parlato anche della candidatura della capitale ai Giochi olimpici del 2020. "Penso che sia straordinario che Roma insegua un altro alloro olimpico e non c'è dubbio che delle Olimpiadi nel 2020 sarebbero una straordinaria celebrazione delle Olimpiadi del 1960".

Per nulla immobile appare la situazione in Puglia dove lo spirito olimpico sembra già animare le discussioni. Secondo l'assessore allo sport Sannicandro, "la candidatura barese travalica il solo ambito sportivo o le ovvie ricadute in termini turistici e di immagine, offrendo elementi di novità assoluta e forse irripetibili in altre realtà italiane, da Nord a Sud". Ancora l'assessore riferisce come la candidatura del capoluogo pugliese sarà basata sui principi del Cio, sulla Carta dei diritti umani dell'Onu e sui principi fondamentali del protocollo di Kyoto".

SCOPRI LO SPECIALE OLIMPIADI

COMMENTA NEL FORUM DELLE OLIMPIADI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Tutti i siti Sky