Caricamento in corso...
14 febbraio 2010

Vancouver, Fabris delude. Zoeggeler terzo dopo due manche

print-icon
zoe

Armin Zoeggeler ha chiuso al terzo posto le prime due manche di slittino (Foto AP)

Nel pattinaggio velocità la medaglia d'oro va all'olandese Kramer mentre l'azzurro crolla nel finale di gara e si piazza lontano dai primi. Nella prova di slittino l'altoatesino è momentaneamente a medaglia. GUARDA LE FOTO E GLI HIGHLIGHTS DELLE GARE

GUARDA TUTTI GLI HIGHLIGHTS DELLE GARE

Slittino 1.a e 2.a manche -
Armin Zoeggeler è terzo dopo le prime due manche della prova di slittino. Sulla pista dove ha perso la vita il georgiano Kumaritashvili, la cui partenza è stata abbassata per motivi di sicurezza, l'altoatesino ha chiuso alle spalle dei due tedeschi Loch e Moeller con un ritardo di pochi millesimi di secondo.

Short Track 1.500 metri uomini - Dopo l'argento nel pattinaggio velocità, arriva la prima medaglia d'oro per la Korea. Jung-Su Lee si aggiudica la prova nei 1.500 metri nello short track precedendo sul traguardo gli statunitensi apolo Ohno e J.R. Celski.

Freestyle gobbe donne -
Anche gli Stati Uniti sono subito protagonisti a Vancouver grazie all'oro conquistato nelle gobbe da Hannah Kearney e dal bronzo ottenuto da Shannon Bahrke. Nel mezzo la prima medaglia canadese: l'argento di Jennifer Heil.

Pattinaggio velocità -
C'era grande attesa per la finale dei 5000 metri di pattinaggio velocità in cui Enrico Fabris aveva ottenuto il bronzo a Torino e invece, l'azzurro non è riuscito a ripetere l'exploit di 4 anni fa. Ad aggiudicarsi la medaglia d'oro è stato Sven Kramer che ha ottenuto il primato olimpico con il tempo finale di 6'14"60. Al secondo posto si è classificato il sorprendente coreano Lee, mentre la medaglia di bronzo è andata al russo Skobrev. Fabris, crollato nelle fasi finali di gara, ha chiuso al settimo posto. L'altro italiano Luca stefani è giunto 25esimo.

Biathlon 7,5 Km donne -
Anastazia Kuzmina si è aggiudicata la medaglia d'oro nella prova del biathlon 7,5 Km sprint. La slovacca ha preceduto di quasi 2" la tedesca Magdalena Neuer, mentre distaccata di oltre 11" si è classificata sul gradino più basso del podio la francese Marie Dorin.

Gli altri azzurri - La prima notte olimpica non regala molte altre soddisfazioni alla spedizione azzurra. Eliminate al primo turno le italiane della staffetta dello short track, che a Torino avevano offerto brividi piacevoli chiudendo con il bronzo: decisiva una caduta della Zini che ha scatenato contro le rivali tedesche l'ira di Arianna Fontana. Quest'ultima però ha almeno un motivo di consolazione: il passaggio del turno nei 500 metri, gara individuale. Nella stessa disciplina male gli azzurri nella prova uomini dei 1500: per Rodigari e Confortola solo una finale B, certo al di sotto delle loro attese.

LE FOTO DELLA CERIMONIA D'APERTURA

SCOPRI LO SPECIALE OLIMPIADI

Tutti i siti Sky