Caricamento in corso...
17 febbraio 2010

Ecco la sexy star Vonn: "Ma se sono un modello per i bimbi"

print-icon
von

Lindsey Vonn in una veste insolita: bikini e posa sexy

Il giorno della bionda stella Usa dello sci, la dominatrice di Coppa del Mondo reduce da un infortunio alla tibia. Sponsor e fan sognano di vederla (in bikini) su Sports Illustrated come Phelps. In discesa non ha rivali. GUARDA IL VIDEO E LA FOTOGALLERY

SCOPRI LO SPECIALE OLIMPIADI

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLE OLIMPIADI


L'ANALISI DI MARIO COTELLI SUGLI AZZURRI

La pista è pronta (recuperi per maltempo permettendo), i riflettori pure. Non si scia in notturna, ma sulla passerella di neve si prepara a scendere Lindsey Vonn, la campionessa americana vincitrice annunciata come rare volte nello sport. Contro di lei e il resto del mondo l'Italia schiera Lucia Recchia, Daniela Merighetti, Elena Fanchini e Johanna Schnarf, una quartetto motivato, ma senza eccessive pretese, pieno soprattutto della voglia di dare il massimo.

La bionda del Circo Bianco - Cinque successi in serie in discesa in questa stagione, sempre sorridente, la bionda del circo bianco Lindsey Vonn è arrivata in Canada preceduta dai suoi trionfi e accompagnata da una campagna mediatica che l'ha messa sempre in primo piano. Anche un normale incidente, una contusione in allenamento, diventa nel suo caso ragione di particolare apprensione. Ma niente paura: Lindsey sta bene ed è arrivata a Vancouver per vincere e rivincere tanto da diventarne la regina.

Come Michael Phelps? - I tanti sponsor, almeno 10, e i fan sognano di vederla sulla copertina di Sports Illustrated con 5 ori al collo in una foto simile a quella conquistata meno di due anni fa da Michael Phelps. Il re delle piscine tornò poi dalle Olimpiadi di Pechino 2008 con 8 titoli e il record di 8 medaglie d'oro. La Vonn, però, non vola così in alto. "Non ci penso. E poi, con quest'infortunio tutto diventa più difficile", dice la dominatrice della Coppa del Mondo, costretta a fare i conti con una  tibia dolorante.

Sexy, ma ama i bambini - Il celebre magazine americano ha proposto l'atleta in una veste insolita: bikini e pose sexy. "Le foto vanno benissimo. Se aiutano a promuovere lo sci, perfetto", aggiunge. Non è il caso di paragonarla a Bode Miller, il volto dello sci  maschile statunitense. Il campione di Franconia, che non rinuncia alla vita notturna, a Vancouver 2010 ha esordito con il bronzo nella discesa libera. "Io voglio essere un buon esempio e un modello per i  bambini", dice lei prendendo le distanze. Miller, oltretutto, a Torino 2006 si presentò per vincere 5 ori e tornò a casa a mani vuote. "A me un bronzo va bene", ripete la Vonn.

Gigante il punto "debole" - Sulla carta può però andare alla conquista dell'oro in tutte le discipline, con forse la sola eccezione dello slalom gigante. Ma se imbrocca la giornata giusta può mettere paura a tutte anche in questa disciplina. Lindsey in discesa dovrà vedersela soprattutto con la sua grande amica tedesca Maria Riesch oltre che con la svedese Anja Paerson. Anche la pista donne di Whistler Creekside, come quella uomini, è tutto un susseguirsi di grandi curvoni da tirare al massimo: terreno adatto soprattutto per la Paerson.

Maledetta primavera... -  L'incognita grande, come per gli uomini, è rappresentata dalla pista. Con una prova assolutamente inedita in due tranche le ragazze si sono trovate sotto gli sci, grazie al freddo notturno, un fondo assolutamente duro e molto mosso, con gli sci che sbattevano come bandierine al vento. Prima della gara è prevista una nuova prova ma nel frattempo è annunciata una bella nevicata che potrebbe nuovamente cambiare il fondo della pista. Insomma, regna l'incertezza e le velociste devono essere più che mai pronte a tutto.

Tutti i siti Sky