Caricamento in corso...
21 febbraio 2010

Paris, dai pascoli a Vancouver: "Che bella esperienza"

print-icon
par

Dominic Paris ha fatto sognare per un po' l'Italia dopo il secondo posto nella discesa della Supercombinata: dopo lo slalom è finito 13.o (Foto AP)

Il 21enne discesista azzurro ha fatto sognare per un po' l'Italia dopo il secondo posto provvisorio in supercombinata. Dopo lo slalom è finito 13.o ma ha promesso: "Voglio andare forte in tutte le discipline". LO SPECIALE, LE FOTO E GLI HIGHLIGHTS

SCOPRI LO SPECIALE OLIMPIADI

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLE OLIMPIADI


"E' stata una bellissima esperienza. Il secondo posto in discesa fa capire che posso andare veloce. Ma è nello slalom che devo ancora lavorare molto. Sono ancora giovane e voglio andare forte in tutte le discipline": Dominik Paris, neppure 21 anni, è contento di aver fatto sognare l'Italia almeno per un po'. In cuor suo, comunque, sapeva che il sogno sarebbe finito con la prova di slalom.

"A me piace sciare ma non sono troppo appassionato degli allenamenti, ma so che bisogna farli per migliorare e li farò", assicura poi l'atleta di Lana. Suo padre fa l'operaio comunale, la famiglia viene dalla Val d'Ultimo, una valle - come dice lo stesso nome - isolata rispetto al resto del territorio. E' proprio sui monti della Valle che due estati fa papà Paris ha mandato il figlio Dominik. Un estate all'alpeggio con le mucche, vita sana ma dura. Il ragazzo è tornato a valle un po' più in peso forma e soprattutto convinto che nella vita ci sono cose peggiori che allenarsi nello sci.

Tutti i siti Sky