Caricamento in corso...
28 febbraio 2010

Razzo portabandiera alla chiusura. E Napolitano gli telefona

print-icon
raz

"Presidente sono io che ringrazio lei, è un onore sentirla". Giuliano ha vinto l'oro olimpico e dall'altra parte del telefono c'è il presidente della Repubblica che lo ha chiamato per i complimenti. GUARDA IL VIDEO, LE FOTO, LO SPECIALE E GLI HIGHLIGHTS

SCOPRI LO SPECIALE OLIMPIADI

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLE OLIMPIADI


LE FOTO ESCLUSIVE: A CASA DEL "RAZZO"


"Presidente sono io che ringrazio lei, è un onore sentirla". Giuliano Razzoli ha vinto l'oro olimpico e dall'altra parte del telefono c'è Giorgio Napolitano che lo ha chiamato, appena sveglio, dall'Italia per fargli i complimenti. Il capo dello stato ha chiesto all'azzurro l'età: "25, ma la prego mia dia del tu... - ha sorriso Razzoli - è un onore sentirla, è stata una giornata molto bella". "E' stata una gara eccezionale, l'ho seguita in diretta e mi sono emozionato", ha detto anche il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, nella telefonata di complimenti giunta al presidente del Coni Gianni Petrucci. "E' una grande vittoria, ci ha reso tutti  felici. Faccia i complimenti al ragazzo".

Il presidente della Repubblica aveva chiamato Gianni Petrucci che, durante la festa a Casa Italia per l'oro olimpico dello slalom, ha passato il telefono al campione azzurro. Grande festa, infatti, a Casa Italia per il fresco campione olimpico nello slalom. Lo sciatore emiliano, accolto da una folla festante, sarà tra l'altro il portabandiera dell'Italia alla cerimonia di chiusura dei Giochi. "Per me è una grande emozione - ha spiegato il 25enne - sono felice di avervi fatto emozionare nelle due manche. Io mi sono divertito. Pian piano mi renderò conto di quello che ho fatto". Il "Razzo" sarà anche il primo atleta a entrare nel nuovo club Italia che da questa edizione assegna, oltre ai 140mila euro previsti per la medaglia, 120mila euro  spalmati in quattro anni.

"Grazie per il sorriso che ci hai regalato. Ci si è rotta la mandibola perchè dopo questi giorni non eravamo più abituati", ha scherzato il presidente del Coni, Gianni Petrucci, che insieme al segretario generale Raffaele Pagnozzi ha consegnato il maxi assegno all'azzurro. Applausi e cori per il nuovo campione olimpico da parte del fan club presente a Vancouver con circa 30 persone, compresa la fidanzata Eleonora.

Tutti i siti Sky