Caricamento in corso...
19 maggio 2010

Olimpiadi 2020, il Coni ha deciso: candidata Roma

print-icon
rom

Il progetto di villaggio olimpico per Roma 2020

La Capitale ha vinto il duello con Venezia. Petrucci: "Candidatura forte e credibile", ma esplode la polemica politica. Nel 2013 la scelta definitiva del Cio. Totti: "Ora tutta Italia deve tifare Roma". IL VIDEO E LE FOTO DI RIO

RIVIVI LO SPECIALE OLIMPIADI

GLI HIGHLIGHTS DELLE OLIMPIADI DI VANCOUVER

Sarà Roma la candidata italiana ad ospitare le Olimpiadi del 2020: la decisione del Coni è giunta nella tarda mattinata, dopo le valutazioni della Giunta nazionale e a seguito della riunione del Consiglio nazionale. Il duello tra possibili candidate era fra i progetti di Roma e Venezia, ma il Consiglio ha votato solamente sulla Capitale: la Giunta infatti aveva già bocciato la proposta della città lagunare, dal momento che la Commissione di valutazione del Coni ha attribuito a Roma 32,3 su 35 di punteggio, mentre Venezia ha sommato 20,1 su 35 (quindi una valutazione in decimi rispettivamente di 9,2 per la Capitale e 5,7 per il capoluogo veneto). Dunque, sulla base dei criteri Cio, Venezia non raggiungerebbe il parametro 6 - calcolato in decimi - per superare la soglia già individuata dal Cio per Rio 2016, la soglia della sufficienza. Alla fine, il Consiglio nazionale ha approvato la delibera con 68 voti favorevoli su 70 votanti: si è astenuto il presidente provinciale del Coni di Treviso Giovanni Ottini, mentre ha votato contro Giuseppe Leoni, presidente dell'Aeroclub e senatore della Lega Nord che, al termine della votazione, ha urlato "Roma ladrona" all'indirizzo del Consiglio.

"Quella di Roma è una candidatura forte e credibile, mi auguro sia ora la candidatura di tutto il Paese", ha affermato il presidente Gianni Petrucci commentando la scelta della Capitale in qualità di candidata italiana ad ospitare la trentaduesima edizione dei Giochi Olimpici. E mentre a Roma si festeggia ("Per storia, tradizione e per la ricca gamma di impianti sportivi, Roma rappresenta una delle città più indicate al mondo per ospitare al meglio l'evento sportivo più prestigioso", ha detto l'ex sindaco di Roma, Walter Veltroni), da Venezia infuria la polemica politica: il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha definito come "insoddisfacente" la decisione del Coni. "Siamo assolutamente convinti - ha aggiunto - che la proposta di Venezia non sia stata tenuta nella giusta considerazione. Non escludiamo un intervento formale in altre sedi. Spulcerò personalmente l'intera documentazione voce per voce, sviscerando numeri, conti e promesse che sono alla base di una scelta che ritenere sbagliata è un eufemismo". Dello stesso tono le dichiarazioni del sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni: "Era una decisione già scritta, trovo questo modo di comportarsi del Coni vergognoso". Il Codacons ha preannunciato l'intenzione di fare ricorso al Tar contro la delibera.

Roma è la prima candidata ufficiale alle Olimpiadi 2020: la scelta del Coni è solo il  primo passo verso l'effettiva attribuzione dei Giochi. Una prima scrematura tra le cosiddette 'wishing city' avverrà nel 2011, quando la Commissione di valutazione del Comitato olimpico internazionale farà un primo giro di ricognizione ed assegnerà appunto le etichette di 'citta candidate'. Nel luglio 2013, infine, sempre il Cio si riunirà a Buenos Aires per decidere la sede definitiva. Al momento altre candidature ufficiali non ci sono, ma Tokyo ci sta pensando, così come Madrid e Istanbul.

Francesco Totti
- "Oggi il Coni ha scelto Roma come città italiana per la corsa ai Giochi Olimpici e Paralimpici del 2020. Dopo più di mezzo secolo dalla mitica edizione del 1960, possiamo sognare di riportare i cinque cerchi nella capitale d'Italia, il più prestigioso al mondo tra gli eventi sportivi nella città eterna. Ora tutta Italia deve tifare Roma!". Lo ha detto Francesco Totti, capitano della Roma, nel suo blog, commentando la decisione del Coni di candidare Roma alle Olimpiadi del 2020.

Tutti i siti Sky