Caricamento in corso...
24 novembre 2010

Roma 2020, Letta: "Presto scioglierò la mia riserva"

print-icon
rom

Il progetto di parco olimpico per i Giochi del 2020 a Roma

Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio risponde all'appello del Coni, della Marcegaglia e del sindaco della Capitale ad accettare l'incarico di presiedere il Comitato organizzatore dei Giochi olimpici. LE FOTO: RIO DE JANEIRO 2016

Il Coni ha deciso: Roma sarà candidata

"Ricordo al sottosegretario Letta l'auspicio che possa presiedere il Comitato promotore della candidatura". Gianni Petrucci, presidente del Coni, si rivolge così a Gianni Letta, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, durante la presentazione della Fondazione per Roma 2020, in appoggio alla candidatura olimpica della Capitale. "So che ci sono problemi più importanti, mi auguro che la sua risposta arrivi nel più breve tempo possibile pur rispettando sempre le sue scadenze". All'appello di Petrucci si è aggiunto subito dopo quello di Emma Marcecaglia, presidente di Confindustria e quello del sindaco capitolino Gianni Alemanno.

"Questo è il primo raduno, il primo allenamento. L'importante è partecipare per vincere", ha anche detto Petrucci. "Le Olimpiadi sono il record dei record. Tutti hanno visto cosa hanno significato le ultime edizioni dei Giochi. Questa formazione - ha aggiunto - deve essere una squadra vincente. L'importante è partecipare, ma io completo la frase di de Coubertin aggiungendo per vincere. Un'Olimpiade ha successo quando all'aspetto organizzativo si coniuga anche quello sportivo. Siamo ai vertici dello sport mondiale e ce la metteremo tutta per far fare bella figura al nostro Paese. Questa è una bella partenza, questo sogno non è irrealizzabile".

Le parole di Gianni Letta - "Sarebbe un risultato straordinario se la candidatura di Roma 2020 permettesse di realizzare anche in Italia una tregua simile a quella che avveniva quando con i Giochi si fermavano le guerre e cessavano i conflitti. Sarebbe un traguardo già ritrovare un sistema di concordia e armonia attraverso una collaborazione superiore" ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, durante la presentazione della Fondazione per lo sviluppo della città olimpica.

"Le Olimpiadi sono un traguardo importante, anche per gli orizzonti che dischiudono al Paese intero e alle ambizioni della città che le ospita, perché rappresentano nell'era moderna l'evento più importante". Gianni Letta ha quindi risposto in questo modo all'invito a presiedere il Comitato organizzatore, nel corso della presentazione della Fondazione per Roma 2020, promossa dall'Unione degli industriali e delle imprese della Capitale. "Non sarò io a sottrarmi, dobbiamo tutti partecipare: lo farò nei modi e nei tempi che la situazione generale consente. Spero presto di sciogliere la riserva, ma non mancherà il mio apporto" ha detto ancora Gianni Letta.  "In un momento così difficile, Roma è portatrice di valori universali e il mondo ne ha bisogno più di ieri. E' un traguardo che dobbiamo perseguire con dedizione sulla base di quei valori che dallo sport possono arrivare a tutto il Paese. L'Italia deve unire tutte le forze, tutti gli schieramenti politici nell'interesse di Roma 2020".

Gianni Letta ha lanciato di nuovo la volata alla candidatura della capitale per le Olimpiadi del 2020. "Il governo - ha aggiunto Letta - sostiene la candidatura di Roma e questo è il primo giorno di un lungo itinerario, parte ancora da qui la corsa per la candidatura. Ma Roma ha una carta in più , quel valore che dobbiamo promuovere. Dipenderà dall'impegno e dalla nostra capacità. Ci vuole un appoggio nazionale incondizionato, un'unità di intenti e la mobilitazione di tutto il Paese. Ci vuole che l'Italia, insieme a Roma, candidi se stessa per raggiungere l'obiettivo e quel valore aggiunto che questi Giochi possono rappresentare per noi. Ci sono tutti i presupposti per vincere questa gara".

Riguarda gli highlights dei Giochi di Vancouver 2010

Tutti i siti Sky