Caricamento in corso...
21 febbraio 2011

Olimpiadi Roma 2020, no di Montezemolo. Pescante presidente

print-icon
mon

Luca di Montezemolo ha detto dunque no alla proposta di guidare Roma 2020

Il patron Ferrari, nonostante fosse vicino alla nomina, non guiderà il Comitato per la candidatura di Roma ad ospitare le Olimpiadi del 2020. Il no dopo un incontro con Gianni Letta, incarico al vicepresidente Cio. Petrucci: "Scelta di alto profilo"

Un Mondo di Giochi: Londra 2012 è made in Italy

Il Coni ha deciso: Roma sarà candidata

Luca Cordero di Montezemolo non sarà presidente del Comitato promotore per la candidatura di Roma ad ospitare le Olimpiadi del 2020. Il no del presidente della Ferrari, a quanto apprende l'Ansa, è arrivato questa mattina, in un incontro a palazzo Chigi con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta. Sarà dunque Mario Pescante, vicepresidente del Cio ed ex presidente del Coni, il presidente del comitato Roma 2020. Anche Pescante, come Montezemolo, ha incontrato questa mattina il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta.

Per Montezemolo, che si era preso 48 ore per rispondere all'offerta ricevuta da Letta e aveva chiesto tra l'altro che il progetto avesse il pieno sostegno del governo, risorse adeguate e l'appoggio bipartisan nell'interesse del Paese, non ci sono le condizioni per accettare l'incarico. In ogni caso, il presidente della Ferrari ha mantenuto la sua disponibilità a supportare il Comitato promotore in altre forme che saranno ritenute utili.

Il Coni: scelta di alto profilo  -
"Una scelta di alto profilo sportivo, riguarda infatti una persona che ha fatto degli ideali del movimento olimpico la sua ragione di vita". Gianni Petrucci, presidente del Coni, commenta così al telefono con l'Ansa, la designazione di Mario Pescante a presidente del comitato promotore delle Olimpiadi di Roma 2020

Il Campidoglio sul no di Montezemolo - "Mi dispiace che Luca Cordero di Montezemolo abbia valutato che non ci sono le condizioni per accettare l'incarico di presidente del Comitato promotore per la candidatura di Roma ai Giochi Olimpici e Paralimpici del 2020". Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in una nota in cui aggiunge: "Era un'ottima ipotesi. Stiamo lavorando, insieme al Governo e al Coni, per trovare un presidente di profilo diverso da quello imprenditoriale, che presenteremo ufficialmente mercoledì in occasione degli Stati Generali della città di Roma".

Commenta nei Forum

Tutti i siti Sky