Caricamento in corso...
26 febbraio 2011

Sochi 2014, esulta Putin: la mascotte è un leopardo

print-icon
leo

Il leopardo, mascotte ufficiale di Sochi 2014 (Ansa)

Il premier russo aveva espresso la sua preferenza relativamente ail simbolo della prossima Olimpiade invernale. Il pubblico televisivo gli ha dato ragione: battuti l'orso bianco e la lepre

Roma 2020 si affida ai 'big' del capitalismo italiano

Londra, cantiere aperto aspettando il 2012

Con il 28% dei voti, il leopardo delle nevi, il simbolo preferito dal premier Vladimir Putin, si è piazzato al primo posto nel concorso in diretta tv per la scelta della mascotte delle Olimpiadi Invernali di Sochi 2014: il felino ha battuto l'orso bianco (18%), il cui nome (Medved) ha la stessa radice di quello del presidente Dmitri Medvedev, e la lepre (16%).

Nel pomeriggio Putin aveva espresso la sua preferenza: "Il leopardo è forte, potente, veloce e bello. I leopardi sono stati sterminati qui, nel Caucaso, e ora stanno ripopolandosi - aveva detto il premier -. Se il progetto olimpico coinvolgesse almeno in parte la rinascita di un elemento della natura che era stato eliminato a causa delle attività umane, ciò sarebbe simbolico".

Ma la novità, a sorpresa, è che gli organizzatori hanno deciso di utilizzare tutte e tre le mascotte, come esigono tutte le gare che si rispettano, con un podio per tre. La scelta è stata effettuata dopo oltre due ore di diretta sul primo canale pubblico russo dai telespettatori, che hanno inviato sms o chiamato in studio. La rosa era di una decina di candidati, selezionati sulla base di oltre 24 mila idee presentate durante un concorso nazionale.

Commenta nei Forum

Guarda anche:
Un Mondo di Giochi: Londra 2012 è made in Italy

Tutti i siti Sky