Caricamento in corso...
11 marzo 2011

Londra 2012, -500 giorni. Il Coni: "Con Sky grande lavoro"

print-icon
oly

Giovanni Bruno, Raffaele Pagnozzi (Coni) e Marco Pistoni

VERSO I GIOCHI. Sky passerà dai 5 canali (e 450 ore di diretta) dell'edizione canadese, alle 2200 ore di programmazione in onda dal 27 luglio 2012 alla cerimonia di chiusura, il 12 agosto. I commenti alla presentazione del palinsesto. GUARDA FOTO E VIDEO

Le Olimpiadi secondo Sky: così sarà Londra 2012

Londra, cantiere aperto aspettando il 2012

Conto alla rovescia avviato verso i Giochi estivi di Londra 2012. Sky passerà dai 5 canali (e 450 ore di diretta) dell'edizione canadese, alle 2200 ore di programmazione in onda dal 27 luglio 2012 alla cerimonia di chiusura, il 12 agosto. "Una copertura totale", ha precisato Marco Pistoni, direttore dei canali sportivi di Sky Italia, sottolineando come l'offerta Sky sia "sette volte più ricca delle ultime Olimpiadi estive in tv", quelle di Pechino. Per soddisfare sempre più la voglia di sport degli abbonati, ma anche valorizzare gli stessi protagonisti olimpici.

Come ha puntualizzato Raffaele Pagnozzi, segretario generale Coni, intervenuto alla conferenza stampa organizzata da Sky a Londra. "Si tratta di una grande occasione anche per gli sport meno seguiti che finalmente avranno la giusta copertura mediatica - ha dichiarato Pagnozzi -. Per quanto ci riguarda cercheremo di rispettare il nostro recente passato e possibilmente fare anche meglio. Ma mi auguro che questa sinergia con Sky possa essere di aiuto anche in prospettiva di Roma 2020".

Il conto alla rovescia alle Olimpiadi di Londra è dunque cominciato. E dal 27 luglio, a 365 giorni esatti dall'accensione del braciere olimpico londinese, inizierà ufficialmente anche la marcia di avvicinamento, con l'inaugurazione del canale dedicato "Sky Sport Olimpia". Per raccontare le Olimpiadi passate e promuovere le prossime. Ma anche spiegare ai propri abbonati (poco meno di cinque milioni) come costruire un palinsesto "fai da te", e diventare così registi delle proprie emozioni.

"Avremo un canale interamente dedicato alle gare degli atleti italiani, mentre gli altri saranno divisi, per quanto possibile, per disciplina, con particolare attenzione agli sport di squadra", ha spiegato Giovanni Bruno, capo progetti speciali Sky Sport. Nel 2007 Sky è stata la prima pay-tv al mondo ad acquistare i "primi diritti" di trasmissione dei Giochi Olimpici (4 edizioni, dal 2010 ai Giochi di Rio de Janeiro nel 2016), precedendo le tv in chiaro. Ma in base ad accordi successivi la Rai potrà comunque trasmettere live (in contemporanea) fino a 200 ore di gare.

Pagnozzi ha poi aggiunto: "Persino Lord Sebastian Coe (ex mezzofondista medaglia d’oro nel 1500 a Mosca e Los Angeles, ora capo del Comitato Organizzatore di Londra 2012, ndr) è rimasto molto impressionato quando gli abbiamo presentato il programma di Sky. Per quanto ci riguarda, abbiamo degli obiettivi importanti: cercheremo di rispettare il nostro recente passato e possibilmente fare anche meglio”. In termini di medaglie, certo, ma anche in vista di una possibile Olimpiade italiana: “Mi auguro infatti - ha concluso - che questa sinergia con Sky possa essere di aiuto anche in prospettiva di Roma 2020”. Per una collaborazione continua e, magari, anche di buon auspicio.

Rivivi le emozioni di Vancouver 2010

Tutti i siti Sky