05 ottobre 2011

Obiettivo Olimpiade, Schwazer marcia da Milano a Londra

print-icon
sch

Alex Schwazer vuole prepararsi al meglio per le Olimpiadi di Londra

L'altoatesino ha iniziato la preparazione in vista dei Giochi che si terranno dal 27 luglio al 12 agosto 2012. Ha stabilito il suo quartier generale a Settimo Milanese per restare più vicino al suo allenatore Michele Didoni

FOTO - Londra, cantiere a cielo aperto aspettando il 2012

NEWS: - Inaugurata la pista "made in Italy" - Sono già 42 i pass azzurri per Londra 2012 - Olimpiadi di Londra? Su Twitter vincono gli Stati Uniti - Fiona May "salta" con Sky. I Giochi in 3D

Le Olimpiadi secondo Sky: così sarà Londra 2012

"Ho ripreso ad allenarmi già il 7 settembre, a dieci giorni dai Mondiali. Per le vacanze dovrò aspettare il dopo Londra". Alex Schwazer si è stufato di fare il vagabondo per allenarsi. Da oggi si trasferisce a Settimo Milanese per avere una base di allenamento assieme al suo allenatore Michele Didoni. Il grande obiettivo dell'olimpionico nella 50 km di marcia sono i Giochi che si disputeranno dal 27 luglio al 12 agosto 2012 a Londra. In questi due anni l'azzurro è stato in diversi posti: isola di Tenerife, Livigno, Val Senales, Trentino e ovviamente anche a casa sua a Calice di Racines. D'ora in poi risiederà a Settimo Milanese.

"Ho un appartamento lì per stare più vicino al mio allenatore Michele Didoni. Così possiamo collaborare meglio", spiega Schwazer. Alex si allenerà presso il noto centro sportivo DDS, Dimensione dello sport, dove sarà seguito muscolarmente per la prima parte invernale. Il DDS è il centro di Luca Sacchi, bronzo olimpico nel nuoto, e specializzato per sport di resistenza come nuoto e triathlon. "Settimo Milanese rappresenterà per noi la base fino a giugno", spiega Didoni.

Nel 2008 Schwazer fu il primo altoatesino a vincere una medaglia d'oro olimpica nell'atletica. A Pechino, nella 50 km di marcia aveva stradominato la gara. La possibilità di scrivere un'altro capitolo della storia dello sport altoatesino e della marcia mondiale ha caricato il 26enne Carabiniere. "Mi alleno quattro ore al  giorno, tanto in bici e poco di marcia. Mi devo abituare nuovamente al volume di lavoro che serve per una 50 km. Per le vacanze dovrò aspettare il dopo Londra".

Saranno 8000 km di marcia che gli serviranno per essere in forma olimpica. Con il suo trasferimento a Milano inizia la preparazione specifica per Londra. Schwazer sarà in gara già nel corso dell'autunno, per l'esattezza il 15 ottobre in una 10 km a Roma. Sarà il saluto di fine carriera all'olimpionico Ivano Brugnetti. In primavera poi dovrà ottenere la qualificazione per Londra.

Tutti i siti Sky