13 ottobre 2011

Fede portabandiera? "No. Chi non capisce non è intelligente"

print-icon
fed

Federica Pellegrini torna sul suo blog a parlare del ruolo di portabandiera (Foto Getty)

La Pellegrini non fa retromarcia e sul suo blog conferma che rifiuterebbe il ruolo di rappresentante dell'Italia a Londra 2012 se le venisse proposto. E aggiunge: "Nessuna gaffe. Per me stare 8 ore in piedi il giorno prima della gara è impossibile"

GUIDA TV - Obiettivo: Londra 2012 - Le Olimpiadi secondo Sky: così sarà Londra 2012

FOTO -
Londra, cantiere a cielo aperto aspettando il 2012 - Federica Pellegrini, la reginetta della vasca

NEWS: Inaugurata a Londra la pista made in Italy - Olimpiadi di Londra? Su Twitter vincono gli Stati Uniti - Fiona May "salta" con Sky. I Giochi in 3D

"Ma quale gaffe ragazzi!!! Io ridirei le stesse identiche parole che ho detto ieri durante  l'intervista di Sky Sport24 sull'argomento 'portabandiera'". Federica Pellegrini non fa retromarcia e conferma che, se le venisse proposto, rifiuterebbe di fare la portabandiera dell'Italia alle Olimpiadi di Londra 2012. Le parole della campionessa azzurra del nuoto sono state recepite con dispiacere dal presidente del Coni, Gianni Petrucci, che ha ricordato che portare la bandiera ai Giochi "non è la via crucis". La Pellegrini sul suo blog afferma che "chi non capisce che per me stare 8 ore in piedi il giorno prima della gara olimpica (gara che preparo da 4 anni) è impossibile, o non è dotato di molta intelligenza, o non sa cosa vuol dire stare 8 ore in piedi".

"Ma secondo voi -aggiunge rivolgendosi ai suoi fans- a me piace aver fatto 2 Olimpiadi e non essere mai riuscita, proprio per questo motivo, a vedere una cerimonia di apertura??!! Direi proprio di no ma non è colpa mia se il nuoto è il primo sport che parte con il programma gare la mattina dopo la serata di apertura dei Giochi. Spero di essere stata chiara abbastanza!", conclude.

Sul caso Pellegrini-portabandiera interviene anche il presidente della Fin, Paolo Barelli, che con una lettera aperta parla di "un evidente fraintendimento che ha virato l'attenzione sulla rinuncia espressa da Federica Pellegrini all'eventualità di essere designata dal Coni portabandiera alle Olimpiadi di Londra 2012". "Federica Pellegrini - scrive ancora Barelli - ha ribadito, che, seppur a malincuore, seppur molto patriottica, seppur onorata, rinuncerebbe qualora investita dal Coni perch‚ il calendario olimpico potrebbe condizionarne le prestazioni nelle gare di nuoto che iniziano il giorno dopo".

Guarda anche:
Portabandiera, Fede dice no. Petrucci: non è una Via Crucis

Tutti i siti Sky