Caricamento in corso...
08 ottobre 2013

Italia, scelto il portabandiera per Sochi: sarà Zoeggeler

print-icon

Il presidente del Coni Giovanni Malagò ha svelato il nome del portabandiera azzurro alle prossime Olimpiadi invernali. Lo slittinista di Merano vanta un palmares ricchissimo, dove spiccano due ori, un argento e due bronzi olimpici

Lo slittinista Armin Zoeggeler sarà il portabandiera dell'Italia alle Olimpiadi invernali di Sochi in programma nel prossimo febbraio. La scelta è stata annunciata dal presidente Giovanni Malagò al termine della riunione della Giunta del Coni. Zoeggeler vanta un palmares ricchissimo, dove spiccano due ori, un argento e due bronzi olimpici.

Zoeggeler, meranese di 40 anni, è atleta plurimedagliato del gruppo sportivo Carabinieri. Chiamato il 'Cannibale' dello slittino per la sua insaziabile fame di successi, vanta gli ori olimpici a Salt Lake City nel 2002 e a Torino 2006, un argento a Nagano '98, due bronzi a Lillehammer '94 e a Vancouver 2010. Nel palmares anche 10 coppe del Mondo vinte dal '98 fino all'ultima nel 2011, e poi sei ori, tre argenti e un bronzo mondiali.

"E' una scelta che onora e gratifica il Paese". Così Giovanni Malagò sulla scelta di Armin  Zoeggeler come portabandiera dell'Italia alle Olimpiadi invernali di Sochi 2014. "Parliamo del più grande atleta di tutti i tempi di questo sport: due ori, un argento e due bronzi alle Olimpiadi, l'unico atleta degli sport olimpici invernali che può aspirare a prendere la sesta medaglia consecutiva. A livello estivo l'unica che può aspirare a questo risultato è Valentina Vezzali", ricorda il numero 1 dello sport italiano.

"Sono molto felice di questa scelta - aggiunge Malagò - e devo ringraziare Zoeggeler che in passato, avendo competizioni il giorno dopo, era un po' restio. Invece a Sochi le gare iniziano la sera e avrà il tempo per prendere la giusta pausa". Malagò ringrazia anche "l'arma dei Carabinieri che è stata felice di raccogliere l'invito ed è stata nostra alleata".

Tutti i siti Sky