Caricamento in corso...
20 novembre 2014

Olimpiade 2024 a Roma, Renzi: "Non è un sogno troppo grande"

print-icon
ren

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi con quello del Coni Malagò (Getty)

Il premier in radio: "Il 15 dicembre annunceremo un sogno per i prossimi anni. Se riusciamo a cambiare il fisco e la pubblica amministrazione, l'evento lo organizzeremo sottogamba". Malagò: "Parole che ci fanno felici". Salvini: "Uomo pericoloso"

"Non c’è sogno troppo grande per l’Italia". Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha rilanciato l’opportunità Olimpiadi 2024 dai microfoni di Rtl 102,5. "Se riusciamo a rimettere in moto il fisco e la Pubblica amministrazione le Olimpiadi le facciamo sotto gamba, che paura volete che facciano? Organizzarle sarà più facile". Il premier ha risposto così a chi gli ha chiesto il perché l’ex premier Monti non candidò l’Italia a quelle del 2020: "A me colpì molto Monti quando disse che le Olimpiadi erano un progetto troppo grande per l'Italia. Ma non c'è progetto troppo grande per l'Italia". Il governo "lavora di sponda con il Coni" e il 15 dicembre sarà annunciato un "sogno" per i prossimi anni.




Malagò: parole che ci fanno felici
- “Le parole di Renzi ci fanno felici, confermano la sua sensibilità verso lo sport”. Giovanni Malagò esprime gioia per le dichiarazioni del presidente del Consiglio sulla possibilità di realizzare il "sogno olimpico" a Roma per il 2024. “Lo aspetto - aggiunge il presidente del Coni - il 15 dicembre al Foro Italico”.

Salvini (Lega): Renzi è pericoloso - Matteo Salvini, segretario della Lega, boccia in
una dichiarazione all'Ansa la posizione del presidente del Consiglio su Roma 2024: "Renzi è un uomo pericoloso alla guida di governo. Abbiamo 13 miliardi di euro non risarciti ai terremotati dell'Emilia Romagna. Abbiamo una disoccupazione record, ogni giorno chiudono 120 aziende, abbiamo ancora le cattedrali nel deserto per le olimpiadi invernali a Torino e i debiti per i mondiali di nuoto di Roma e il presidente del consiglio pensa a fare le olimpiadi in Italia. Non ci sono parole - chiude il leader della Lega - è pericoloso".

Marino: saremmo orgogliosi - "Roma sarebbe orgogliosa di poter essere la candidata nazionale per ospitare le Olimpiadi del 2024", dice il sindaco Ignazio Marino. "La città saprà mostrarsi ospite perfetta per le migliaia di atleti che prenderanno parte alle competizioni e per i milioni di sportivi che decideranno di assistere all'imponente evento. Abbiamo bisogno, se saremo tra i competitori, di mettere in piedi un disegno ambizioso ma sobrio, simbolo dei veri valori dello sport olimpico. Mi unisco per questo, a nome di tutti i romani, al sogno del premier Renzi".

Renzi e lo sfogo di Conte
- "Ciò che ha detto Conte lo condivido al 101%: arrivi a un risultato se ci metti fatica, sudore, se non fai il viziato e ti metti in gioco. Questa è la cosa bella dell'Italia: i nostri nonni hanno fatto così. Come Prandelli, il nuovo ct, attraverso la Nazionale, sta lanciando dei messaggi al Paese e a me questo piace". Renzi ha commentato così l’attacco del ct ai suoi calciatori, accusati di non aver voglia di correre: "Conte sta dimostrando di essere il commissario tecnico della nazionale: tutti noi che non siamo tifosi della Juve lo abbiamo sempre visto con un filino di preoccupazione – ha scherzato -. Ma questa non è una frase da presidente del Consiglio".

Tutti i siti Sky