Caricamento in corso...
11 gennaio 2016

Roma 2024, Montezemolo: la torcia olimpica partirà da Lampedusa

print-icon
rom

"Un segnale forte per il Sud e per un grande tema per l'Europa che è quello dei migranti" ha annunciato il presidente del Comitato promotore. "Il budget globale stimato per la corsa alla candidatura olimpica è di 24 milioni e 900 mila euro"

"Faremo partire la torcia olimpica da Lampedusa, un segnale forte per il Sud e per un grande tema per l'Europa che è quello dei migranti". Lo ha annunciato il presidente del Comitato promotore di Roma 2024, Luca Cordero di Montezemolo, all'incontro con l'Associazione Stampa Estera a Roma in cui ha presentato il progetto di candidatura olimpica ai Giochi del 2024.

La maratona olimpica "toccherà il Vaticano - rivela Montezemolo -, la Moschea di Roma e la sinagoga del Lungotevere: la chiameremo la Grande Maratona della Pace. Il budget globale stimato per la corsa alla candidatura olimpica è di 24 milioni e 900 mila euro. Di questi 24,9 milioni di euro, 5 milioni sono privati (derivanti da sponsor, ndr), il resto dei soldi arrivano da Coni e Governo".


"Rispetto a Los Angeles e Parigi - chiarisce ancora Montezemolo - siamo clamorosamente più bassi. Di questi soldi, meno del 10% è per il costo del personale, la cifra è di molto inferiore a quelle stimate da altri comitati promotori. Il referendum? Se c'è qualcuno che si vuole fare pubblicità in campagna elettorale gliela facciamo fare, ma noi siamo abituati a confrontarci con le istituzioni, del referendum non  vedo la necessità in questo momento" assicura Montezemolo, rispondendo a chi gli chiede sulla possibilità di indire un referendum per conoscere la volontà dei cittadini romani sull'organizzazione dell'olimpiade. "C'è un piccolo particolare - prosegue Montezemolo -, il Consiglio comunale di Roma ha votato la candidatura alla quasi unanimità, con soli 6 voti contro, e dal governo abbiamo il massimo supporto. Quindi non ne vediamo la necessità".

Tutti i siti Sky