Caricamento in corso...
28 aprile 2016

Schwazer: "Sogno di partecipare a Rio 2016"

print-icon
ale

Scade la squalifica per doping ad Alex Schwazer, che proverà a staccare il biglietto per le Olimpiadi in Brasile (foto Getty)

Il marciatore altoatesino, a pochi giorni dalla fine della squalifica per doping, vuole subito tornare ai grandi obiettivi: le Olimpiadi in Brasile, raggiungibili attraverso i Mondiali di marcia in programma a Roma

"Gareggiare a Roma sarà un'emozione unica. Punto subito ad un gran risultato sia individuale che soprattutto di squadra sognando per tutti i 50 chilometri la partecipazione alle Olimpiadi di Rio de Janiero". Queste le parole del marciatore altoatesino Alex Schwazer alla vigilia del termine della lunga e pesante squalifica per doping. Il 29 aprile scadono i 3 anni e 9 mesi comminati all'atleta a seguito della positività all'eritropoietina riscontrata al controllo antidoping del 30 luglio 2012 a pochi giorni dai Giochi di Londra. Per Schwazer i campionati del mondo di marcia a Roma saranno la prima occasione per strappare un biglietto per Rio: l'8 maggio lo attende la 50 chilometri.

Doping, depressione, rinascita, voglia di rivincita con un obiettivo ben preciso: partecipare alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Insomma, fine dell'inferno ed inizio della redenzione. Alex Schwazer in questo lungo periodo lontano dalle gare, dall'ambiente dalla marcia ma non lontano dal desiderio di riscatto, ha stravolto la sua vita privata e sportiva. Si è trasferito dall'Alto Adige a Roma, dal primo aprile 2014 si è affidato a Sandro Donati, storico paladino della lotta al doping, ha cambiato programmazione, ha lanciato messaggi per combattere il doping, ha deciso di guardare a se stesso e meno agli altri (russi in particolare), è tesserato per una societa' della sua terra (Lg Bressanone), ha una nuova fidanzata. E' sempre altoatesina ma non è piu' la pattinatrice Carolina Kostner ("è una ragazza della zona di Vipiteno, è comune, ma per carità lasciatemi la mia privacy", sottolinea Alex).

Tutti i siti Sky