Caricamento in corso...
24 luglio 2016

Doping, Cio: no al bando totale alla Russia

print-icon
tho

Thomas Bach, presidente del CIO (Getty)

L’Executive Board del Comitato Olimpico Internazionale, riunito a Losanna, non ha escluso tutto lo sport russo da Rio 2016. Ha rimandato ogni decisione alle singole Federazioni

I leader del Comitato olimpico internazionale si sono riuniti a Losanna per decidere se imporre il bando totale agli atleti russi in vista dei Giochi di Rio a causa dello scoppio della bufera del doping di Stato. La decisone è stata quella di non squalificare in toto la Russia dopo l’ultimo rapporto Wada sul doping di stato messo in atto in Russia. Il Cio ha infatti ribadito che la decisione finale, cioè l’eventuale squalifica sarà presa, sport per sport, dalle singole Federazioni Internazionali. Come già successo per l'atletica leggera russa esclusa in blocco dai Giochi del Brasile.

 

Il Comitato Olimpico Internazionale ha anche deciso che nessun atleta russo che sia già stato squalificato per doping in passato, avrà il pass per i Giochi di Rio. Inoltre, tutti quelli che dovesser essere ammessi, saranno sottoposti a severi controlli antidoping.



 

 

 

 

Tutti i siti Sky