Caricamento in corso...
26 luglio 2016

Doping, 5 canoisti russi esclusi da Rio

print-icon
kor

C'è anche Alexey Korovashkov tra i canoisti russi esclusi dai Giochi per doping (getty)

La Federazione internazionale di canoa (Icf) ha annunciato l'esclusione dalle Olimpiadi di Rio di Elena Aniushina, Natalia Podolskaia, Alexander Dyachenko, Andrey Kraitor e Alexey Korovashkov

La Federazione internazionale di canoa (Icf) ha annunciato l'esclusione dalle Olimpiadi di Rio di cinque atleti russi i cui nomi compaiono nel rapporto McLaren sul doping. Si tratta di Elena Aniushina (K2 500), Natalia Podolskaia (K1 200), Alexander Dyachenko (K2 200), Andrey Kraitor (C1 200) e Alexey Korovashkov (C2 1000).

Segretario Icf: "Tolleranza zero" - "E' un duro colpo per il movimento olimpico e ci rattrista che il nostro sport sia implicato", è il commento di Simon Toulson, segretario generale della Icf. "La nostra federazione - ha aggiunto - continuerà ad attuare la sua politica di tolleranza zero e a rimuovere tutti gli atleti che violano le regole".

Esclusi anche i due pentatleti Kustov e Frolov - Due pentatleti russi sono stati esclusi dai Giochi di Rio perché i loro nomi appaiono nel recente rapporto Wada sul cosiddetto doping di stato in Russia. E' quanto ha reso noto l'Unione internazionale di pentathlon moderno (Uipm). Maksim Kustov, che era nella lista dei partecipanti alle Olimpiadi, e Ilya Frolov, presente come riserva, non potranno quindi prendere parte alle Olimpiadi. Il posto di Kustov sarà preso dal lettone Ruslan Nakonechny. L'Uipm, che ha autorizzato la partecipazione di altri tre pentatleti russi, si è dichiarata "totalmente impegnata nella lotta contro il doping".

Tutti i siti Sky