Caricamento in corso...
11 agosto 2016

Di Costanzo e Abagnale: "Il segreto è la testa"

print-icon
di_

Marco Di Costanzo in coppia con Giovanni Abagnale ha conquistato il bronzo a Rio nel canottaggio, alla prima partecipazione olimpica (Foto Getty)

La coppia azzurra festeggia per il bronzo nel canottaggio (prova del due senza): "Essere protagonisti all'esordio è una cosa incredibile. Ci abbiamo creduto da subito con il cuore e con la testa", spiegano al termine della gara

"Siamo giovani, ma abbiamo già la testa da campioni": sono queste le prime parole del 24enne Marco Di Costanzo, che insieme al 21enne Giovanni Abagnale ha conquistato la medaglia di bronzo nella prova del due senza di canottaggio. "E' stata molto dura perchè c'era il vento contro", ha aggiunto Abagnale, "Siamo stupiti noi stessi per quello che abbiamo fatto".


Una felicità doppia, considerando che i due azzurri partecipano per la prima volta a un'Olimpiade: "Essere protagonisti all'esordio è una cosa incredibile" ammette Di Costanzo, "Ci abbiamo creduto col cuore e con la testa sin dal primo momento. Abbiamo preparato tutto in 20 giorni e abbiamo vinto. La nostra era una barca 'giovane', ma ci siamo comportati da veterani, da veri campioni". Abagnale ricorda di "venire dalla scuola dei fratelloni Abbagnale" e li ringrazia "per quello che gli hanno insegnato", prima di salutare anche i due ragazzi dell'Aniene, Nicolò e Vincenzo, che hanno sostituito in quanto squalificati. Entrambi si dicono "grati alle migliaia di persone che ci hanno scritto e sostenuto, dandoci forza, sui social network in questi giorni".

Tutti i siti Sky