Caricamento in corso...
13 agosto 2016

Wiggo, oro e primato: è il britannico più titolato

print-icon
tea

Oro e record del mondo per il quartetto britannico nella prova di inseguimento a squadre (Getty)

Ciclismo su pista, sir Bradley guida il suo team nella prova di inseguimento a squadre: Australia battuta e splendido record del mondo (3'50''265). Con 8 medaglie è l'atleta britannico ad aver conquistato più medaglie di tutti i tempi. Ottima Italia: finalina per il bronzo sfumata per 7 centesimi

Leggenda Wiggins. Il ciclismo su pista regala record e spettacolo al velodromo di Rio de Janeiro. Il quartetto della Gran Bretagna, guidato da sir Bradley ha conquistato una splendida medaglia d’oro nella prova di inseguimento a squadre facendo segnare il nuovo record del mondo: 3’50’’265 in finale contro l’Australia. Wiggins, Ed Clancy, Steven Burke e Owain Doull hanno prima frantumato il record nella semifinale contro la Nuova Zelanda (3’50’’570), poi l’hanno ritoccato ancora in una finale pazzesca. L’Australia (Bobridge, Edmondson, Hepburn e Welsford) è d’argento con 3’51’’008. Bronzo Danimarca (3’53’’789) che ha piegato la Nuova Zelanda. Per Wiggins è il quinto oro olimpico prima del suo addio ai Giochi: con otto medaglie complessive diventa l’atleta britannico più titolato di sempre.

 

Ottima Italia - I giovanissimi azzurri di Marco Villa (Bertazzo, Consonni, Ganna, Lamon e Scartezzini), hanno chiuso sesti, dando vita a una grandissima prestazione. L’accesso alla finalina per il bronzo è stata sfiorata per soli 7 centesimi. Solo una settimana fa nessuno sapeva che avrebbero dovuto partire per Rio e prendere il posto della Russa. Il futuro è dalla loro parte.

 


 

Tutti i siti Sky