Caricamento in corso...
15 agosto 2016

Viviani: "La fortuna doveva restituirmi l'oro"

print-icon
viv

Ciclismo su pista, Elia Viviani vince la medaglia d'oro nell'omnium (foto getty)

L'azzurro, dopo il deludente sesto posto a Londra 2012, trionfa nell'omnium nonostante una caduta all'ultima prova: "Successo incredibile, ho vinto la corsa più importante della mia vita"

"Vittoria incredibile, non ho ancora capito cosa sta succedendo, ho vinto la corsa più importante della mia vita, penso di essermelo meritato, volevo solo questa medaglia, sono sceso in pista per l’oro. Altre volte ho perso, ma ci ho sempre creduto, ho avuto una Nazionale che mi ha supportato, il nostro gruppo è fortissimo, devo dire grazie anche a loro perché mi spingono sempre a dare il massimo". Sono queste le prime parole di Elia Viviani dopo la conquista dell’oro nell’omnium.

Oro dopo la caduta - L’azzurro è caduto nei primi giri dell’ultima prova, ma è riuscito comunque a vincere l’oro: "La caduta mi ha un po’ scosso, quando cadi non sai mai cosa può succedere, sono tornato in pista pensando che comunque ero il leader e non potevo mollare. Diciamo che l’adrenalina è salita ancora di più, ma mi sono goduto tutta la gara seppur sotto sforzo. Le lacrime all’arrivo? La fortuna doveva restituirmi qualcosa, l’esperienza di Londra mi è servita, questa era la mia ultima grande opportunità. Dedico questa medaglia a Elena Cecchini e alla mia famiglia, nel mio urlo liberatorio c’era tutto perché finalmente ce l’ho fatta", conclude l’azzurro.

Tutti i siti Sky