Caricamento in corso...
21 agosto 2016

Semenya: "Una vittoria contro i preconcetti"

print-icon
sem

Caster Semenya ha vinto l'oro negli 800 metri femminili a Rio (Foto Getty)

L'ultima serata dell'atletica regala ai Giochi un risultato atteso quanto controverso: come previsto l'atleta del Sudafrica s'impone negli 800 m. Niente record (1'55"289) ma ancora discussioni sui suoi ormoni. Il Tas dà il via libera e lei non stecca piazzandosi davanti a tutte le avversarie: "Una vittoria per il mio Paese"

Mentre tutto il Brasile festeggia l'oro olimpico del calcio, con una lunga nottata a base di caipirinha, musica e fuochi d'artificio, l'ultima serata dell'atletica regala ai Giochi un risultato atteso quanto controverso. Caster Semenya come da previsioni si impone negli 800 metri, in 1'55"28. Niente record per lei, ma ancora molte discussioni sui suoi ormoni. Fatto sta che per decisione del Tas la sudafricana a pieno titolo corre con le donne, tra le quali nella distanza è nettamente la piu' forte. Argento alla rappresentante del Burundi Francine Niyonsaba (1'56"49).

"E' una medaglia vinta contro i preconcetti - ha detto l'atleta - e al termine di una gara rapida. Il mio tecnico mi ha detto di essere paziente e così ho fatto, attendendo il momento giusto. Ora sono felice in un modo incredibile, questa vittoria è per tutto il Sudafrica, e ancora non ci posso credere".

 

Tutti i siti Sky