Caricamento in corso...
13 settembre 2016

Bianchedi ottimista: dossier visto, l'ok ci sarà

print-icon
Roma 2024

Roma 2024 (Foto Getty)

"Opportunità irrinunciabile" sottolinea la coordinatrice del Comitato promotore di Roma 2024, dopo aver analizzato il Censimento degli impianti sportivi. Montezemolo precisa: "Fondi pubblici dallo Stato, non dal Comune"

Roma 2024, la fiducia da parte del Comitato promotore aumenta: "Una volta studiato il dossier olimpico in maniera approfondita penso che nessuno possa rinunciare a questa opportunità. Per questo credo che alla fine troveremo un accordo" sottolinea Diana Bianchedi, coordinatrice generale, a margine della presentazione del censimento degli impianti sportivi della Capitale allo stadio Flaminio. "Virginia Raggi è una donna coraggiosa che ha preso un impegno molto grande e per questo la ammiro", aggiunge Bianchedi, "La stiamo mettendo sotto pressione con i tempi, ma è quanto ci chiede il Cio. Un incontro ci sarà al termine delle Paralimpiadi".

L'analisi di Malagò - "Il censimento di Roma è il primo completo e analitico che c'è in Italia: 2.221 impianti. C'è di tutto, un lavoro importante, finanziato e supportato nell'ambito della candidatura Roma 2024, è il punto di partenza. Senza questo presupposto, non si potranno fare tutti gli interventi individuati" spiegail presidente del Coni, Giovanni Malagò.

Montezemolo: "Nostro lavoro termina a settembre 2017" - Il presidente del Comitato promotore Luca Cordero di Montezemolo precisa: "Noi siamo un Comitato promotore, non organizzatore. Quando tra un anno esatto a Lima ci saranno le candidature e qualora Roma vincesse la candidatura, il Comune di Roma e il Coni individueranno una governance e una squadra per l'organizzazione dell'evento". Trasparenza prima di tutto: "Dei costi di investimenti pubblici 2,1 miliardi previsti dal budget e che riguardano villaggio olimpico, centri media, impianti permanenti per l'allenamento degli atleti, saranno tutti a carico dello Stato e non delle amministrazioni comunali". "E' stato già nominato un Comitato di garanti formato da autorevoli esponenti del mondo giuridico e abbiamo chiesto all'Anac di seguire costantemente tutte le attività di questo board olimpico", garantisce, "Tutto è sottoposto a vigilanza della Corte dei Conti, in quanto il Comitato è unita' organizzativa a Coni Servizi".

6.336 spazi attività e 9.600 foto - Dopo 4 mesi di rilevazione sono 2.221 gli impianti sportivi a Roma di cui oltre mille pubblici (istituti scolastici inclusi), rivela il Censimento effettuato. In tutto, si tratta di 6.336 spazi di attività, oltre 9.600 foto sullo stato degli impianti e 25 contratti di lavoro per giovani laureati. "Il 70% degli impianti per ospitare l'Olimpiade del 2024 sono disponibili, ma non pronti", evidenzia Luca Cordero di Montezemolo.

Tutti i siti Sky