user
28 febbraio 2018

Abusi sessuali nella ginnastica: il Ceo del Comitato olimpico statunitense si dimette

print-icon
bla

Accusato di aver gestito male lo scandalo relativo agli abusi nella ginnastica, Scott Blackmun ha lasciato l'incarico che ricopriva dal 2010, ufficialmente per curare un grave problema di salute

NASSAR CONDANNATO A 175 ANNI DI CARCERE

Il Ceo del Comitato olimpico degli Stati Uniti, Scott Blackmun, si è dimesso travolto dall'onda della campagna #MeToo, dopo le critiche su come l'organizzazione ha gestito lo scandalo degli abusi sessuali nella ginnastica americana. L'annuncio è stato dato dallo stesso Comitato olimpico che, però, ha citato, all'origine della decisione, la necessità di curare un cancro alla prostata. L'accusa mossa da più parti a Blackmun, in carica dal 2010, è quella di essere stato riluttante a intervenire nella vicenda che ha portato a diverse condanne l'ex allenatore della nazionale di ginnastica Larry Nassar. Al suo posto è stata nominata Susanne Lyons che si era direttamente occupata del caso Nassar.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi