Caricamento in corso...
18 ottobre 2011

Londra 2012, il Coni: "Forti tagli, ma non per le Olimpiadi"

print-icon
red

Il Coni spera che la crisi abbia il minor impatto possibile sulla preparazione dei Giochi di Londra

La crisi economica. "I tagli di cui si parla toccheranno anche il Coni. Siamo tra quelli che li subiranno in maniera consistente, ma gli sforzi che stiamo facendo sono per far sì che abbiano il minor impatto possibile sulla preparazione dei Giochi"

GUIDA TV - Obiettivo: Londra 2012 - Le Olimpiadi secondo Sky: così sarà Londra 2012

FOTO -
Londra, cantiere a cielo aperto aspettando il 2012

NEWS: L'Onu: tregua olimpica durante Londra 2012 - Inaugurata a Londra la pista made in Italy - La Trillini: io portabandiera? Onore immenso - Portabandiera, Fede dice no. Petrucci: non è una Via Crucis - Fiona May "salta" con Sky. I Giochi in 3D

Il Comitato Olimpico Italiano non sa ancora "quale sarà la copertura finanziaria per il 2012, ma tutti noi leggiamo i giornali e i tagli di cui si parla toccheranno anche il Coni. Siamo tra quelli che li subiranno in maniera consistente, ma gli sforzi che stiamo facendo sono per far sì che abbiano il minor impatto possibile sulla preparazione dei Giochi di Londra 2012, facendo scontare semmai il resto dei tagli ad altri tipi di attività".

Lo ha detto il segretario generale del Comitato Olimpico Italiano, Raffaele Pagnozzi, introducendo il seminario internazionale sugli sport di combattimento in corso al Coni. "Se riusciremo a fare in modo che i tagli allo sport siano sotto la media di quelli di altri settori, saremo contenti per la sensibilità dimostrata dal mondo politico e istituzionale, perché sarebbe il vero riconoscimento del lavoro che svolgiamo e dell'importanza a livello sociale dello sport", ha aggiunto Pagnozzi.

Tutti i siti Sky