Caricamento in corso...
09 novembre 2011

Tania Cagnotto si tuffa in Obiettivo Londra 2012

print-icon

Come ogni giovedì (dalle ore 21 su Sky Sport 3 HD) Giovanni Bruno ospita i big dello sport. In studio la grande tuffatrice azzurra e Dino Meneghin. E le interviste ai pugili italiani già qualificati: Mirko Valentino, Vincenzo Mangiacapre e Clemente Russo

SPECIALE: tutto sulla marcia verso Londra 2012

FOTO -
Londra, cantiere a cielo aperto aspettando il 2012 - Quando l'Olimpiade fa la guerra alle guerre - Addio Smoking Joe, se ne va il grande Frazier - Tania Cagnotto, un tuffo nel passato per un salto nel futuro

NEWS: Olimpiadi di Londra? Su Twitter vincono gli Stati Uniti - Fiona May "salta" con Sky. I Giochi in 3D

GUIDA TV - Obiettivo: Londra 2012 - Le Olimpiadi secondo Sky: così sarà Londra 2012

Le Olimpiadi secondo Sky: così sarà Londra 2012

Continua su Sky il percorso verso le Olimpiadi di Londra 2012. Tutti i giovedì appuntamento con Obiettivo Londra 2012, una lunga prima serata (dalle ore 21 su Sky Sport 3 HD) che porterà i telespettatori dentro l’Olimpiade, con il punto sullo stato dei lavori, tutte le news sugli atleti, con particolare attenzione alla spedizione Azzurra. Interviste esclusive ai protagonisti di ieri e di oggi, raccontate in studio da Giovanni Bruno e dai suoi ospiti.

Per l’appuntamento di giovedì 10 novembre, ospiti la campionessa di tuffi Tania Cagnotto e Dino Meneghin, attuale presidente della Federazione Pallacanestro. In studio anche la giovane ginnasta azzurra Fabrizia D’Ottavio, per capire in presa diretta come il mondo dei social networks, da Facebook a Twitter, sia già nel vivo dell’evento sportivo. Nella seconda parte del programma, alle ore 22.45, anche Obiettivo Olimpiade Remix, con uno speciale sulla boxe olimpica.

Il nostro Mario Giambuzzi ripercorrerà la storia delle medaglie d’oro olimpiche italiane, mentre uno speciale girato a Marcianise proporrà interviste ai tre pugili italiani qualificati per Londra, Mirko Valentino, Vincenzo Mangiacapre e Clemente Russo, al quale è dedicata anche una clip personale.

Clemente Russo: “Marcianise si conferma terra di pugili. Nella storia delle Olimpiadi, non è mai successo che tre qualificati arrivassero da questa città. Qui non si fa una vita facile, agiata e i ragazzi si danno al pugilato prima di tutto per ottenere un posto di lavoro e poi, anche per raggiungere un obiettivo sportivo”.

Vincenzo Mangiacapre: “Ho iniziato a tirare i primi pugni a quattordici anni. Quando vincevo, il maestro mi dava cinquanta euro di tasca sua, mentre se decidevo di andare a fare pugilato da un’altra parte dovevo pagare. Per gli allenamenti, lui veniva a prendermi a casa alle 7 del mattino, mi faceva salire in macchina e poi la spegneva quando decideva che dovevo essere io a spingerla. Con lui dentro, naturalmente”.

Mirko Valentino: “Questa voglia di emulare campioni come me e Clemente, oggi spinge molti ragazzini ad avvicinarsi alla boxe. A Marcianise, il 60-70 % di loro pratica il  pugilato e almeno uno di questi è stato campione italiano. Spesso mi imitano, vedono che conduco una vita agiata e si sentono ancora più stimolati a diventare dei campioni”. A chiudere, un tributo all’ex campione del mondo dei pesi massimi Joe Frazier , scomparso all’età di 67 anni.

Tutti i siti Sky