Caricamento in corso...
18 aprile 2012

Londra 2012, meno 100. E Monti veste la tuta Italia

print-icon
mon

Petrucci dona a Mario Monti la giacca della divisa per gli atleti azzurri a Londra

Il countdown per i Giochi è iniziato. Dall'entusiasmo della Pellegrini ("Voglio farvi divertire") alla preoccupazione di Petrucci: "Non abbiamo tanti atleti qualificati". Il premier Monti su Roma 2020: "La nostra candidatura sarebbe stata vincente"

Le aspettative non si dicono per scaramanzia, diciamo che voglio far divertire la gente". A 100 giorni dai giochi di Londra, Federica Pellegrini non è ancora in clima olimpico: la campionessa del nuoto, al Coni per la cerimonia di consegna dei collari d'oro al merito sportivo, ha sorriso alle domande sugli obiettivi olimpici: "Per la tensione
da gara c'è tempo, quella arriva un mese prima". "Cercherò di fare del mio meglio - aggiunge la Pellegrini - le avversarie in acqua sono tante, per non vedere i risultati bisognerebbe bendarsi gli occhi". L'azzurra parla poi del suo nuovo tecnico, Claudio Rossetto, con cui il feeling è scattato. "E' bravo, forte, sa come tenere a bada le tensioni, stiamo crescendo insieme - dice la Pellegrini - inizia il count down per Londra, ma ancora manca molto. Noi forse un po' in ritardo ma meglio così". Tra gossip e spot, per l'azzurra il nuoto resta però sempre in primo piano: "Sono consapevole che posso piacere, la pubblicità è stata divertente ma nella mia vita lo sport viene prima di tutto".

Lo slogan di Londra: "Ispirare una generazione" - Intanto a 100 giorni dal via dei Giochi olimpici gli organizzatori di Londra 2012 hanno svelato il loro slogan: "ispirare una generazione". Come spiegato dal presidente del Cio, Jacques Rogge, che si è detto convinto come i Giochi di Londra "ispireranno tutta una generazione". E aggiunge Rogge "sono convinto che la Gran Bretagna sarà all'altezza dell'avvenimento sportivo e regalerà una accoglienza calorosa". Si è poi ormai dissolto ogni dubbio iniziale sulle capacità della Gran Bretagna di organizzare un importante evento sportivo mondiale e il mese scorso il comitato organizzatore di Londra 2012 ha ricevuto un riconoscimento dal presidente della commissione di coordinamento del Cio Denis Oswald che ha detto: "Londra è pronta ad accogliere il mondo. Sentiamo che a Londra c'è già la febbre dei Giochi e siamo sicuri che la prossima sarà una estate come nessun altra in Gran Bretagna"

Petrucci: "Meno atleti che a Pechino" - Preoccupato il presidente del Coni Gianni Petrucci: "Non abbiamo tanti atleti qualificati per Londra ma mancano ancora tante gare. Pur se sono contento del lavoro che fanno le nostre federazioni tecniche sono preoccupato perchè non potremo raggiungere il numero di Pechino. Noi comunque siamo una potenza mondiale e sono certo che ci faremo  valere. Mi auguro che i nostri atleti possano raggiungere i primi posti come in  passato, ma non sarà facile".

Gnudi: "Faremo un'ottima figura" - "Faremo a Londra un'ottima figura. Ho visto qui oggi tanti ragazzi che ai Giochi faranno bene. Dedicano per queste vittorie tanti sacrifici, lavoro, rinunce. Costituiscono  l'esempio per tutti i ragazzi ed hanno anche una grande  responsabilità perchè sono visti come modelli da imitare". Il  ministro dello sport Piero Gnudi è ottimista per i Giochi Olimpici di Londra 2012 e lo ha confermato al Coni durante la consegna dei Collari d'oro. "La loro opera è fondamentale, molti giovani sono spinti da questi successi a fare sport -ha detto riferendosi agli atleti-.  Bisogna allargare la platea di giovani, fra tre anni avremo così tanti più ragazzi che avranno vinto".

Monti su Roma 2020: "La candidatura di Roma sarebbe stata vincente" - "Mi chiedo quale sarebbe stata la vostra accoglienza se interpretando in modo più incisivo lo spirito di San Valentino avessi accordato l'appoggio finanziario alla candidatura alle Olimpiadi, che sarebbe stata sicuramente quella vincente". Così il presidente del Consiglio ha risposto alle cordiali parole con cui il presidente del Coni, Gianni Petrucci, lo ha accolto alla cerimonia dei Collari d'oro al merito sportivo, svoltasi oggi al Coni. Un riferimento alla decisione, presa il 14 febbraio scorso, di non sostenere finanziariamente la candidatura della capitale a tenere i Giochi olimpici del 2020. Il capo del governo ha dato atto ai dirigenti e a tutto il mondo dello sport della rapidità con cui sono passati dalla delusione per la mancata candidatura alle comprensione delle ragioni alla base della decisione dell'Esecutivo. Monti ha ricevuto da Petrucci e indossato una felpa dell'Italia personalizzata.

Tutti i siti Sky